• pubblicato il 26-01-2016

Kia Sportage 2016: la maturità della quarta generazione

di Junio Gulinelli

Al volante della rinnovata SUV compatta coreana. Il primo test drive in anteprima

IN BREVE
Con la quarta generazione la Kia Sportage diventa matura. La best seller coreana in Europa rafforza le sue doti, come l'estetica, cresce dove aveva margine di miglioramento, come la dinamica di guida e arricchisce il reparto high-tech. Rimane però limitata la proposta motoristica. 

In Casa Kia, Sportage è un nome che evoca una parola: successo.

Qualche mese fa, al Salone di Francoforte 2015, avevamo visto la versione rinnovata della best seller coreana in Italia (dal 2011 al 2015 vendute 55.000 unità), ora abbiamo avuto la possibilità di testarla in anteprima, in Spagna.

Andrà a competere direttamente con l'altra coreana Hyundai Tucson e con la numero 1 del segmento, la giapponese Nissan Quashqai, rispetto alla quale sarà penalizzata da un'offerta motoristica ridotta ma, migliorando i suoi punti di forza, ha tutte le carte in regola per sfidare a testa alta la rivale giapponese. Vediamo come.

Lifting estetico: il DNA Sportage si evolve

Visto che l'esito della Kia Sportage ha a che vedere soprattutto con il design, anche questa quarta generazione della SUV compatta si rinnova esteticamente in chiave conservatrice, mantenendosi fedele al family feeling della gamma ma declinando alcuni dettagli in un linguaggio stilistico più moderno.

Il nuovo look è opera del Centro Stile europeo Kia di Francoforte, in collaborazione con gli altri centri Kia di Namyang in Corea e di Irvine in California.

Il frontale appare ora più dinamico e fresco, con il lato sportivo accentuato dai gruppi ottici stilizzati e dalle luci diurne a LED indipendenti. Il lifting coinvolge anche il posteriore della Kia Sportage 2016 che sfoggia fari più voluminosi, dettagli cromati e uno spoiler più esteso. Il laterale rimane praticamente invariato.

I cerchi sono a disposizione nelle dimensioni da 16, 17 o 19 pollici mentre l'allestimento GT Line prevede di serie cerchi esclusivi da 19 pollici.

Crescono le dimensioni: rispetto alla vecchia generazione è più lunga di 4 cm e migliora l'aerodinamica con un coefficiente Cx che passa da 0,35 a 0,33.

Abitacolo tutto nuovo

Salendo a bordo della nuova Sportage e percorrendo i primi chilometri al volante c'è una cosa che colpisce subito: la seduta e la posizione di guida sono perfettamente incastrate nell'auto dando la sensazione di sentirsi un tutt'uno con essa, in contatto diretto con la vettura. I sedili dispongono di regolazione elettrica con ilcomando ricollocato nella parte bassa del sedile, in posizione più comoda.

La strumentazione del quadro rinnova la configurazione implementando un display multifunzione tra contachilometri e contagiri. La console centrale, orientata verso il guidatore, incorpora un touch screen da 7 pollici che non manda in pensione, però, una quantità considerevole di pulsanti che si aggiungono a quelli posizionati sul nuovo volante multifunzione. Serve un po' di tempo prima di entrare in confidenza con tanta strumentazione di bordo...

Più spazio a bordo

Il passo allungato di 3 cm fornisce più spazio per le gambe sia ai passeggeri anteriori (+19mm) che a quelli posteriori (+7 mm), anche i più alti avranno insomma a disposizione volume in abbondanza per le ginocchia. Più capiente anche il portabagagli della nuova Kia Sportage che passa da 465 a 503 litri (1.492 litri con i sedili posteriori reclinati).

Tecnologicamente molto dotata

Allo spazio aggiunto all'abitacolo della Sportage 2016 si sommano i diversi sistemi tecnologici di sicurezza e di assistenza alla guida come la pratica telecamera posteriore per la retromarcia, le prese USB e di corrente per tutti i sedili, il sistema wirless charger per lo smartphone, il sistema di avviso dell'angolo morto e del cambio involontario di corsia, il navigatore con schermo dalle dimensioni più generose, connettività Bluetooth, volante multifunzione, freno a mano elettrico e chi più ne ha più ne metta. La Kia Sportage, insomma, non si fa mancare nulla in tema high-tech.

Chassis: migliora nettamente con la Sportage 2016

Guidando la nuova Kia Sportage 2016, poi, ci si accorge fin dai primi chilometri che un grande passo avanti con questa nuova generazione è stato fatto a livello di telaio, dove la SUV coreana aveva margine di miglioramento.Prima di tutto le sospensioni ricevono una nuova messa a punto,mantengono lo schema della generazione precedente (a quattro ruote indipendenti), ma sono state migliorate con l'uso nuovi supporti elastici e con l'irrigidimento degli snodi. Il risultato si sente nei termini di un comfort migliorato soprattutto nel filtraggio delle asperità del terreno e di una sensibilità maggiore alla guida. La nuova Sportage adotta inoltre il servosterzo elettrico R-MDPS, caratterizzato dal motore elettrico montato direttamente sulla cremagliera invece che sul piantone. Anche qui, pur non dando una risposta estremamente diretta, il feeling con l'avantreno è decisamente migliorato rispetto alla vecchia generazione.

1.7 Diesel, il più gettonato della gamma

Il nostro test drive della Kia Sportage 2016 ha riguardato la motorizzazione più in voga, che ricopre praticamente l'85-90% delle vendite: la 1.7 Diesel con cambio manuale a sei marce e a trazione anteriore. Come tutto il resto della vettura, anche questo allestimento meccanico è rivolto soprattutto all'uso familiare, quindi al comfort e all'efficienza. 115 CV e 280 Nm di coppia sono quanto sa offrire questo propulsore dall'erogazione estremamente lineare e morbida, con un buono spunto ai bassi regimi ma che si addormenta un po' quando la lancetta del contagiri si inizia ad avvicinare ai 3.000 giri. Eccellenti invece i consumi che, guidando in maniera prudente e parsimoniosa, si mantengono sulla soglia dei 5l/100 km (La Casa dichiara 4,6 litri/100km).

Altre motorizzazioni e Allestimenti

L'alternativa al 1.7 diesel, per la Sportage a trazione anteriore, è il 1.6 GDI a benzina. Entrambi sono declinabili negli allestimenti Active, Cool e Class. Le versioni a trazione integrale, invece, fanno una gamma a parte che si suddivide in due allestimenti: R-Rebel, più rassicurante, e GT Line, più sportivo. Il primo disponibile solo con le motorizzazioni diesel 2.0 da 136 0 184 CV, il secondo anche con il 1.6 T-GDI con trasmissione DCT.

I prezzi della Kia Sportage 2016

Trazione anteriore 2WD

Kia Sportage 1.6 GDI Active: 21.000 Euro

Kia Sportage 1.6 GDI Cool: 23.000 Euro

Kia Sportage 1.6 GDI Class: 27.500 Euro

Kia Sportage 1.7 CRDi Active: 23.500 Euro

Kia Sportage 1.7 CRDi Class: 25.500 Euro

Trazione integrale AWD

Kia Sportage 1.6 T-GDI GT-Line: 34.500 Euro

Kia Sportage 2.0 136 CV R-Rebel: 34.500 Euro

Kia Sportage 2.0 136 CV GT-Line: 34.500 Euro

Kia Sportage 2.0 184 CV R-Rebel: 35.250 Euro

Kia Sportage 2.0 184 CV GT-Line: 35.250 Euro

SCHEDA TECNICA
  • Trazione
    Anteriore
  • Motore
    1.7 CRDi (1.685 cc)
  • Cavalli
    115 CV (4.000 giri)
  • Coppia
    280 Nm (1.250-2.750 giri)
  • Scatto 0-100 km/h
    11,5 secondi
  • Vel. Max.
    176 km/h
  • Consumi
    4,7l/100 km
IDENTIKIT
Kia Sportage 2016: la maturità della quarta generazione

L'opinione dei lettori