• pubblicato il 16-10-2015

Lancia Ypsilon, l'ultimo restyling

Una mascherina ridisegnata e tante altre novità per la piccola chic torinese

IN BREVE
     
Comfort
Accoglie come una vettura di categoria superiore: spazio abbondante e sedili avvolgenti.
     
Costi
Si fa pagare, però il prezzo vale il gioco.
     
Piacere di guida
Cambia a seconda delle motorizzazioni. Il 1.2 è un po' fiacco, le turbo sono un'altra cosa.
     
Ambiente
Motori piccoli, consumi ridotti, basse emissioni di CO2.

Ormai è quasi un marchio a sé. La Lancia Ypsilon tiene botta sul mercato da trent’anni, aggiornandosi esteticamente e tecnicamente, ma sempre dietro i parametri che ne hanno decretato il successo. Tanto che potrebbe anche chiamarsi soltanto Ypsilon, auto urbana di una certa raffinatezza che ha a che fare sempre meno con il marchio automobilistico cui appartiene, se non per quell’eleganza che contraddistingueva le Lancia dei bei tempi che furono.

La Ypsilon in Italia è sempre nella top ten delle vendite, quest’anno addirittura al terzo posto dopo Punto e Panda e prima di 500. I motivi del successo? Giuste dimensioni per la città senza essere un trabiccolo striminzito (lunga 384 cm), cinque porte, qualità complessiva elevata, particolari e soluzioni eleganti, una linea dolce che piace e molto al pubblico femminile, motorizzazioni giuste, economiche in città ma non fiacche.

Adesso si presenta rinnovata nel design e con qualche utile equipaggiamento in più, in particolare sul versante della connessione digitale. Disponibile come sempre negli allestimenti Silver, Gold e Platinum.

Stile e interni

Il centro stile Lancia ha apportato una serie di correzioni ed interventi sulle linee della Ypsilon. Nello specifico, la nuova griglia anteriore ha uno sviluppo orizzontale con struttura a nido d’ape, il suo profilo superiore riprende il colore della carrozzeria, mentre quello inferiore è cromato. Lo scudo Lancia, ora, è sostenuto dalla griglia stessa, che ne sottolinea il profilo inferiore ponendolo in una posizione più evidente.

Anche il paraurti presenta lo stesso sviluppo orizzontale, evidenziato da un inserto cromato. L’effetto ottico è di una larghezza maggiore. Dietro, il paraurti ha un inserto nella parte inferiore che riprende il colore della carrozzeria. Sul fronte delle tinte, ai tradizionali colori pastello, ai sei micalizzati e al bianco, si aggiungono l’Avorio Chic e un Blu di Blu, secondo noi una bella scelta in termini di eleganza, soprattutto il primo.

All’interno la plancia della Lancia Ypsilon è stata ridisegnata, utilizzando nuovi materiali che, soprattutto nella versione top di gamma, la Platinum, danno una vera sensazione premium (pagando si intende). Ma anche la Silver, la versione di accesso si difende bene, non  c’è quell’aria spartana e a volte miserella che constraddistingue tanti modelli base.

Nell’ambito, sempre più richiesto dell’infotainment, sulla Ypsilon debutta l’ultima generazione del sistema Uconnect, di serie dall’allestimento Gold, che consente, attraverso l’interazione di comandi al volante, vocali e un display touch da cinque pollici, di gestire i supporti multimediali con facilità e senza distrarsi: per esempio il vivavoce Bluetooth e riconoscimento vocale, la funzione sms reader, per ascoltare attraverso la tecnologia “text to speech” i messaggi di testo ricevuti sui telefoni compatibili.

E poi si può scaricare dallo smartphone l’applicazione Uconnect LIVE dall’Apple Store o dal Google Play Store. Non appena lo smartphone viene connesso alla Lancia Ypsilon, numerose applicazioni possono essere visualizzate e controllate dallo schermo touchscreen del sistema Uconnect. Le applicazioni sono state riprogettate e riadattate per l’utilizzo durante la guida. Insomma avete a disposizione un ricco mondo digitale, da Deezer Internet Radio al navigatore TomTom, alle news della Reuters, fino alla gestione della manutenzione della vettura.

Impressioni di guida

Abbiamo guidato la nuova Ypsilon in un test molto metropolitano, tra Milano e alcuni paesini dell’hinterland. Un tragitto che si immagina il più consono a una vettura di questo tipo. La macchina si è comporata come da attese, silenziosa (eravamo alla guida della variante a metano), sufficientemente brillante, sicura, ben appoggiata a terra, facile da parcheggiare (anche se la visibilità dietro non è proprio ottimale), ben frenata.

E poi dentro spazio a sufficienza, sedili ergonomici, comandi intuitivi. La Lancia Ypsilon è offerta con due motorizzazioni a benzina: 1.2 da 69 CV con cambio manuale e 0.9 TwinAir Turbo abbinato al cambio robotizzato. In alternativa, il nuovo motore 1.3 diesel 95 CV, equipaggiato con tecnologia Multijet II dal basso impatto ambientale, 95 g/km di CO2, consumi più ridotti, meno rumoroso che in passato.

Completano la gamma le versioni Ecochic con doppia alimentazione, ridotti costi di esercizio ed elevata autonomia: GPL/benzina 1.2 da 69 CV (110 g/km di CO2) e il bicilindrico 0.9 TwinAir Turbo metano/benzina da 80 CV che fa registrare basse emissioni pur garantendo prestazioni brillanti (86 g/km di CO2) entrambi con oltre 1.100 km di autonomia nel ciclo combinato, secondo i parametri di omologazione. Le motorizzazioni sono tutte Euro 6.

Conclusioni e prezzi

La nuova generazione della Lancia Ypsilon si conferma come una vettura da città bella, elegante e ben rifinita. Può anche essere l’unica auto di famiglia, se non si pensa di fare viaggi lunghi in quattro, utilizzando, nel caso, altri sistemi di mobilità. Il prezzo è alto, si parte da 13.200 euro nell’allestimento Silver col motore a benzina 1.2 da 69 CV, per arrivare a 16.900 euro con la versione Platinum (e stesso motore).

Dopodiché il listino sale, seguendo la scala delle potenze, per arrivare, con motore a doppia alimentazione turbo benzina e metano da 80 CV a 19.900 euro al top dei top, versione Platinum, naturalmente. Insomma, se vi serve una piccola da combattimento, la concorrenza offre tanto intorno ai 10.000 euro: ma se volete qualcosa di gratificante, da non sentirsi in una scatolina soltanto funzionale, allora la Ypsilon vi dà quel tocco in più di eleganza e rifiniture da non farvi rimpiangere vetture più importanti. Se è nella top ten delle vendite vuol dire che a tanti questo approccio chic continua a piacere.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    2/875 cc
  • Potenza
    59 kW (80 CV) a 5.500 giri
  • Coppia
    140 Nm a 2.500 giri
  • Cambio
    manuale a 5 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità massima
    169 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    13,1 secondi
  • Consumo
    20,8 km/kg
  • Dimensioni
    3,84/1,68/1,52 metri
  • Passo
    2,39 metri
  • Bollo
    152,22 euro
IDENTIKIT
Lancia Ypsilon, l'ultimo restyling

L'opinione dei lettori