• pubblicato il 11-09-2015

Mitsubishi Outlander e L200 2016, il test

di Francesco Irace

Le prime impressioni a bordo delle nuove Mitsubishi Outlander e L200

IN BREVE
Mitsubishi Outlander incarna perfettamente il concetto di SUV. Ha oggi un nuovo aspetto, più accattivante, e ha beneficiato di modifiche che ne hanno migliorato il comfort, la sicurezza e la guida su strada. L200 ha affinato le sue doti estetiche ma ha puntato soprattutto sugli interni, più curati e meglio rifiniti. È un mezzo da lavoro, ma dentro si sta come su una berlina media. 

Con alle spalle 26 mesi di crescita costante sul mercato italiano, Mitsubishi in vista del 2016 rinnova Outlander e L200, aprendo un nuovo capitolo in tema di design.

Mitsubishi Outlander, nuovo design e maggiore comfort

Con il termine “Dynamic Shield” Mitsubishi descrive la filosofia stilistica che ha dato origine al restyling della Outlander (320.000 unità prodotte dal lancio nel 2012).

Che rispetto al passato è più accattivante, più giovanile e meglio rifinita. Il frontale è completamente nuovo e mostra la giusta aggressività. I gruppi ottici con luci a led, le nuove forme della fiancata, i nuovi cerchi da 18’’ e un posteriore rivisitato sono alcune delle novità estetiche più importanti. 

La quarta generazione della Mitsubishi Outlander è dunque più bella da guardare e incarna sempre più alla perfezione il concetto di SUV.

È un’auto comoda, confortevole, spaziosa. I 4cm in più di lunghezza si traducono in un abitacolo più ampio e in una maggiore capacità di carico (fino a 1.754 litri). In opzione sono disponibili i 7 posti.

I numerosi interventi effettuati su telaio, carrozzeria e sospensioni (e non solo) hanno migliorato il piacere di guida, la sicurezza e anche il comfort percepito.

L’abitacolo è molto ben insonorizzato ed impreziosito da rivestimenti in pelle e rifiniture da vettura premium. Non manca il sistema di infotainment con software Multi Communication System.

Tre i motori (l’ibrido PHEV è atteso entro la fine del 2015): benzina 2.0 da 150 CV (6,4l/100km e 149 g/km), disponibile anche nella variante GPL, e il diesel 2.2 litri da 150 CV.

Cambio manuale o automatico CVT a cinque rapporti per entrambe le motorizzazioni, trazione integrale per la diesel a scelta (anteriore o integrale) per la benzina.

Outlander 2016 si è rivelata un’auto polivalente, perfetta per la famiglia, per i lunghi viaggi, ma anche per l’uso quotidiano e, perché no, per il fuoristrada leggero. Ne abbiamo apprezzato il livello di comfort offerto e anche la qualità dei materiali utilizzati all’interno dell’abitacolo.

Si guida bene, ha un assetto piuttosto morbido che privilegia la comodità ed è dotata di motori che coniugano al meglio prestazioni e consumi. I prezzi vanno da 28.950 fino a 41.950, ma fino al 2015 Mitsubishi applica uno sconto sul prezzo di listino di 4.000 euro

Mitsubishi L200: pick-up fuori, berlina dentro

Mitsubishi L200 2016, giunto alla sua quinta generazione, è un pick-up fashion fuori e una berlina (almeno la versione Double Cab) dentro.

Ha un aspetto molto più cattivo e aerodinamico rispetto al passato e sposa in pieno il nuovo family feeling del marchio.

È omologabile solo come furgone (destinato dunque esclusivamente a scopo professionale) ma all’interno offre un comfort che mai ci si aspetterebbe da un mezzo simile; disponibili quattro allestimenti oltre al Diamond Pack (dotazione molto simile all’Outlander).

L’abitacolo è molto ben rifinito e curato nei dettagli. Al punto tale che da dentro ci si dimentica di essere a bordo di un truck capace di trainare oltre 3 tonnellate, arrampicarsi e superare qualsiasi tipo di ostacolo con una facilità disarmante, con il plus di avere un vano bagagli dove poterci caricare anche un Quad.

La capienza varia in funzione del modello: Double Cab (quattro porte, cinque posti) offre un vano lungo 152 cm mentre Club Cub (quattro porte ad armadio, 2+2) ben 185 cm, la larghezza per entrambi è di 147 cm.

Mitsubishi L200 è spinto da un nuovo motore diesel 2.4 da 154 e 180 CV abbinato al cambio manuale a sei marce o automatico a 5 rapporti.

È dotato della trazione 4WD con sistema Mitsubishi Super Select 4WD-II che permette di passare dalla modalità trazione anteriore a quella integrale, fino a selezionare le ridotte per i percorsi più impegnativi, dove la L200 ha dato nella nostra prova il meglio di sé (merito anche dell’ottimo motore diesel da 180 CV).

Un po’ però c’era da aspettarselo, mentre ciò che ci ha stupito è il modo in cui si è comportata su strada, rivelandosi molto confortevole e godibile.

Dunque, peccato solo per l’omologazione perché l’L200 potrebbe essere un mezzo molto valido per un utilizzo privato.

I prezzi vanno da 27.650 a 40.750 euro, ma anche in questo caso fino a fine anno sarà possibile usufruire di uno sconto di 3.000 euro. 

SCHEDA TECNICA
  • Lunghezza (Outlander/L200)
    4.695/5.195-5.285
  • Larghezza (Outlander/L200)
    1.810/1.785-1.815
  • Altezza (Outlander/L200)
    1.680/1.775/1.780
  • Motore (Outlander/L200)
    150 CV (benzina o diesel) / diesel 150-180 CV
  • Consumi l/100km (Outlander/L200)
    benzina 6,4-6,7 - diesel 5,3-5,8 / 6,4-7,2
IDENTIKIT
Mitsubishi Outlander e L200 2016, il test

L'opinione dei lettori