• pubblicato il 14-02-2013

Mitsubishi Space Star: citycar oversize

di Marco Coletto

È spaziosa e consuma poco. Peccato per l'erogazione del motore...

IN BREVE
     
Comfort
Monta sospensioni morbide e un motore abbastanza silenzioso. Nei lunghi viaggi non delude.
     
Costi
Consuma solo 4 litri di benzina ogni 100 km, meno di una Smart a benzina. Può bastare?
     
Piacere di guida
Il motore carente di coppia spinge solo nella zona rossa del contagiri.
     
Ambiente
A bassi consumi corrispondono emissioni di CO2 da record: solo 92 g/km.

Per apprezzare al meglio un'auto come la Mitsubishi Space Star - protagonista della nostra prova - bisogna partire da un punto fondamentale: è una citycar.

Secondo i responsabili della Casa giapponese la loro ultima nata si posiziona a cavallo tra i segmenti A e B e punta a sfidare la Toyota Yaris mentre secondo noi è una vettura da città "oversize" che può conquistare chi cerca un mezzo più spazioso di una Fiat Panda, più corta di soli 6 centimetri.

La versatilità è il suo forte

Uno dei punti di forza della Mitsubishi Space Star è indubbiamente l'abitabilità: in 3,71 metri di lunghezza i tecnici nipponici sono infatti riusciti a ricavare un abitacolo molto ampio per le gambe e le spalle di chi si accomoda dietro.

Chi è più alto di 1,80 metri può invece avere qualche problema nella zona della testa, visto che il tetto è stato ribassato il più possibile per migliorare l'aerodinamica (il Cd di 0,27 è da record nel segmento).

Il bagagliaio, con una capienza di 235 litri, è adatto ad una coppia ma per abbattere i sedili bisogna passare dal vano tirando una corda posizionata dietro al divano.

Alti e bassi nella qualità

La qualità delle finiture della nuova Space Star - una "global car" costruita in Thailandia e destinata agli automobilisti di tutto il mondo - conferma ancora di più la sua appartenenza al segmento delle "baby": la plancia, pur essendo ben assemblata, ha un aspetto molto cheap.

Chi si aspetta le "chicche" offerte dalle sempre più raffinate piccole rischia di rimanere deluso, chi è abituato a viaggiare su modelli come Volkswagen up! e Chevrolet Spark può invece accontentarsi.

Confortevole ma povera di coppia

Alla guida la citycar Mitsubishi presenta alti e bassi: gli ammortizzatori dalla taratura soft e il propulsore abbastanza silenzioso per essere un tre cilindri garantiscono un buon comfort anche nei lunghi viaggi.

Il cambio è caratterizzato da una leva maneggevole e da un pedale della frizione molto leggero e la tenuta di strada è rassicurante.

Lo sterzo ha un'impostazione turistica adatta alla tipologia di vettura mentre i maggiori problemi arrivano dal motore, un 1.0 a benzina da 71 CV (quello che sarà il più venduto della gamma, in alternativa c'è un 1.2, sempre a tre cilindri, da 80 CV), decisamente carente di coppia.

Sulle strade in salita le marce vanno tirate fino a 4.500-5.000 giri per avere un briciolo di brio. In compenso i consumi della Space Star sono eccezionali: la grande cura aerodinamica unita alla leggerezza e al dispositivo start/stop di serie su tutta la gamma hanno consentito di ottenere un valore dichiarato di ben 25 chilometri con un litro.

I prezzi

I prezzi della Mitsubishi Space Star non sono ancora stati comunicati ufficialmente ma le cifre di partenza dovrebbero aggirarsi intorno agli 11.000 euro, in linea con quanto offerto dalle rivali.

La dotazione di serie è completa già dalla versione "base" (airbag frontali, laterali e a tendina, climatizzatore manuale ed ESP) mentre la variante più ricca aggiunge i cerchi in lega, il climatizzatore automatico e gli specchietti retrovisori in tinta con la carrozzeria.

Le rivali della Mitsubishi Space Star 1.0

Mitsubishi Space Star 1.0  da 11.000 euro (indicativo)
Chevrolet Spark 1.0    da 9.275 euro
Fiat Panda 1.2     da 10.200 euro
Hyundai i10 1.0    11.900 euro
Volkswagen up! 1.0 75 CV 5p.  da 12.600 euro

Le rivali della Mitsubishi Space Star 1.2

Mitsubishi Space Star 1.2  da 12.100 euro (indicativo)
Chevrolet Spark 1.2    da 12.425 euro
Fiat Panda 0.9 TwinAir   da 12.450 euro
Hyundai i10 1.2    da 11.050 euro
Volkswagen up! 1.0 75 CV 5p.  da 12.600 euro

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    3/999 cc
  • Potenza
    52 kW/71 CV a 6.000 giri
  • Coppia
    88 Nm a 5.000 giri
  • Cambio
    manuale a 5 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità max
    172 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    13,6 secondi
  • Consumo misto
    25,0 km/l
  • Emissioni CO2
    92 g/km
  • Dimensioni
    3,71/1,67/1,49 m
  • Bagagliaio
    235/n.d. dm3
  • Bollo
    134,16 euro
IDENTIKIT
Mitsubishi Space Star: citycar oversize

L'opinione dei lettori