Nissan Qashqai Profilo
  • pubblicato il 24-02-2014

Nissan Qashqai: e’ pronta per concedere il bis

di Alessandro Ferrari

E' pronta per concedere il bis

IN BREVE
     
Comfort
Motore silenzioso, sospensioni efficienti e soprattutto sedili molto migliorati
     
Costi
Consumi scesi del 36% rispetto al vecchio 1.5 dCi e prezzi abbastanza interessanti
     
Piacere di guida
Un’auto tranquilla sotto tutti i punti vista e facilissima da guidare. Telaio molto equilibrato
     
Ambiente
In media emette solo 99 g/km di CO2, un valore davvero notevole per una crossover

Nel 2007 quasi nessuno avrebbe scommesso su quella crossover compatta dal nome complicato che Nissan lanciava sul mercato come alternativa alle solite, noiose berline del segmento C. Poi il fenomeno Qashqai è letteralmente esploso e da allora due milioni di clienti l’hanno scelta, molti l’hanno ricomprata una seconda volta e alla Nissan si augurano che adesso acquistino la nuova generazione di questa fortunata vettura, concepita espressamente per l’Europa e prodotta nel Regno Unito.

Noi intanto l’abbiamo provata in anteprima per scoprire che cosa è cambiato realmente. La Qashqai 2013 è una macchina totalmente nuova, con un diverso design, un inedito pianale modulare, rilevanti novità meccaniche. Eppure, quando ce la siamo trovata davanti e ci siamo saliti a bordo, abbiamo avuto una piacevole sensazione di continuità.

Il nuovo design si nota, ma non stravolge questa crossover, che resta compatta fuori e molto spaziosa all’interno, con tante soluzioni utili e furbe, come il ripiano copribagagliaio che può sparire sotto il piano di carico, che una volta ribaltati i sedili posteriori è perfettamente piano e ben modulabile.

Altre gradevoli sorprese sono la finitura nettamente migliorata della plancia e dell’interno delle portiere e i sedili molto più accoglienti e confortevoli che in passato. Bella la console centrale nera lucida, un po’ dozzinali e massicci i pulsanti in plastica grigia chiara sulle razze del volante.

Decisamente mirata la gamma dei motori della nuova Qashqai, che parte con un 1.200 turbo, elastico e fluido nel funzionamento, ma non particolarmente esuberante nella coppia motrice e anche un po’ rumoroso a confronto con il 1.500 turbodiesel, il motore perfetto per questa crossover.

Rispetto all’unità montata sulla serie precedente e sui modelli attuali Renault, molte componenti, dal turbo al sistema di fissaggio alla scocca, sono state modificate per aumentare il rendimento e avere un funzionamento più piacevole.

In effetti adesso questo motore è molto silenzioso a tutti i regimi e spinge con vigore e senza i buchi tipici di tanti turbodiesel, anche partendo da velocità molto basse in quarta o quinta marcia. Buono il funzionamento del cambio e turistico, ma comunque piuttosto pronto lo sterzo, come del resto ci si aspetta in un’automobile come la Qashqai, che deve soprattutto essere facile da guidare e dare confidenza fin dal primo momento. Notevole è anche il progresso nelle cose che non si vedono.

A cominciare dal peso ridotto mediamente di 90 kg, grazie all’utilizzo del nuovo pianale modulare e a un’attenta riprogettazione di tutti i componenti meccanici e strutturali. Poi c’è un ricco pacchetto di dispositivi elettronici, che vanno dal sistema anticollisione frontale al riconoscimento della segnaletica stradale, al parcheggio assistito.

Abbiamo provato a parcheggiare la nostra Qashqai in retromarcia a lisca di pesce senza guardare attraverso il lunotto, affidandoci solo alle indicazioni date dalla telecamera sul display centrale e siamo rimasti sorpresi. In poco tempo l’abbiamo messa esattamente nel posto dove doveva andare, con precisione e senza nessun rischio per le vetture vicine. E anche questa sarà una cosa molto gradita in un’auto versatile e funzionale come la nuova crossover Nissan.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4/1.461 cc
  • Potenza
    82 kW/110 CV
  • Coppia
    260 Nm
  • Cambio
    manuale a 6 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità max
    n.d.
  • Acc. 0-100 km/h
    n.d.
  • Consumo misto
    26,3 km/l
  • Emissioni CO2
    99 g/km
  • Dimensioni
    4,38/1,79/1,60 m
  • Bagagliaio
    430 dm3
  • Bollo
    211,56 euro
IDENTIKIT
Nissan Qashqai: e’ pronta per concedere il bis

L'opinione dei lettori