• pubblicato il 28-04-2015

Nuova Ford S-Max, la monovolume grintosa

La nuova Ford S-Max è più tecnologica che mai: oltre ai noti sistemi di sicurezza attiva, può vantare il servosterzo adattivo e il primo limitatore intelligente di velocità

IN BREVE
     
Comfort
Ampia, luminosa e ben ammortizzata; pagando ci sono i sedili con funzione di massaggio attivo
     
Costi
Listino non eccessivo e dotazione di serie interessante
     
Piacere di guida
Sterzo preciso e rollio contenuto, non male per essere una monovolume che mette il comfort davanti a tutto
     
Ambiente
Motori benzina e diesel Euro 6 con emissioni di CO2 a partire da 129 g/km; non ci sono versioni particolarmente green

Può una grande monovolume a 7 posti essere grintosa nell’aspetto e piacevole alla guida? Si, se si tratta della Ford S-Max. Il nuovo modello conserva la flessibilità e lo spazio a bordo di sempre offrendo nuovi contenuti sul piano tecnologico e nuove motorizzazioni più potenti, come il 2.0 TDCi da 180 CV che abbiamo avuto modo di provare.

Figlia del “Kinetic Design”

Quando fu lanciata, nel 2006, la Ford S-Max era la prima auto dell’Ovale Blu ad essere realizzata col nuovo linguaggio stilistico “Kinetic Design”, espresso attraverso linee dinamiche e superfici piene. Il nuovo modello, nato sul pianale della nuova Mondeo, ne ripropone lo stile sportiveggiante introducendo aggiornamenti estetici principalmente nella sezione frontale, ora decisamente più accattivante ed elegante e in linea col il family feeling degli ultimi modelli di Casa Ford.

La prima impressione appena saliti a bordo è di spaziosità e comfort: l’ambiente interno è ampio, luminoso e curato nelle finiture. La strumentazione è digitale – racchiusa in un display a colori da 10” – e debutta il nuovo sistema di infotainment SYNC 2 con display touch da 8”.

Fold Flat System, giù i sedili in un istante

Alla grande versatilità, quindi, la nuova S-Max abbina una presenza scenica intrigante senza trascurare le caratteristiche che un automobilista si aspetta da una vettura come questa, a cominciare dalla flessibilità del suo abitacolo modulare garantita dal Fold Flat System: i sedili posteriori si ripiegano a scomparsa con la sola pressione di un pulsante e la seconda fila di sedili scorre per poter offrire più spazio ai passeggeri posteriori oppure ai bagagli, a seconda delle esigenze.

L’abitacolo a 7 posti della nuova S-Max, più lunga di quasi 3 cm in lunghezza rispetto al modello che rimpiazza, assicura grande comfort a 5 passeggeri e all’occorrenza ne ospita altri due, meglio però se di “piccola stazza”, perché lo spazio nella terza fila di sedili è tutt’altro abbondante. I passeggeri anteriori, invece, viaggiano in first class con i sedili Multi-Contour climatizzati e dotati di funzione di massaggio attivo.

Il bagagliaio, limitato a 285 litri quando si viaggia in 7, passa a 700 litri nella configurazione a 5 posti e ne supera 2.000 con entrambe le file di sedili ripiegati.

La S-Max Ford S-Max 2.0 TDCi 180 CV S&S su strada

Si tratta di una monovolume che sfiora  4,80 metri in lunghezza e 1,60 in altezza, eppure non appena arrivano le curve la S-Max si dimostra più agile di quanto stazza e dimensioni possano far pensare. Il motore 2.0 TDCi da 180 CV ha una bella schiena, con i suoi 400 Nm di coppia massima costanti tra i 2.000 e i 2.500 giri, e non è male neppure nell’allungo, ma la dote principale della S-Max è quella di non affaticare nei lungi viaggi.

Il listino prevede anche la versione con l’efficiente cambio automatico a doppia frizione PowerShift, nettamente superiore a quello che equipaggia la S-Max 2.0 EcoBoost da 240 CV a benzina, un po’ troppo lento per gli standard odierni.

Assoluta novità che debutta sulla nuova S-Max è lo sterzo adattivo – provato in abbinamento alla versione 2.0 EcoBoost da 240 CV – che incrementa la precisione diminuendo la demoltiplicazione alle basse velocità. Risultato, la S-Max si muove con più agilità nelle manovre, nel traffico e nelle rotonde, evitando di far sbracciare chi si trova alla guida.

Gli aficionados dei weekend in montagna non potranno che essere contenti dell’introduzione su S-Max della trazione integrale – disponibile sulle versioni TDCi da 150 e 180 CV – che ripartisce la coppia sulle quattro ruote in base alle condizioni di guida.

Regola la velocità in base ai limiti

Oltre al sistema che avvisa il cambio involontario di corsia, a quello di frenata automatica con assistenza pre-collisione attivo e riconoscimento dei pedoni, ai fari a LED adattivi con sistema antiabbagliamento, al parcheggio assistito, all’assistenza all’uscita del parcheggio e ad una telecamera anteriore con visuale a 180° (molto utile per affacciarsi su incroci dalla scarsa visibilità), su nuova Ford S-Max debutta il regolatore di velocità intelligente, un sistema innovativo che adatta la velocità in base ai limiti stradali per incrementare la sicurezza ed evitare multe.

Tale sistema si avvale del limitatore regolabile di velocità, del riconoscimento dei segnali stradali e del navigatore GPS, per i veicoli che ne sono dotati, lasciando la possibilità di impostare una tolleranza fino a 10 km/h. E se, durante la marcia, il limite di velocità diminuisce improvvisamente, la velocità viene ridotta in modo graduale, senza pericoli per la sicurezza né attraverso inefficienti frenate che comporterebbero un incremento dei consumi.

Arriva a settembre con prezzi da 29.500 euro

Il prezzo d’ingresso è riferito a S-Max 1.5 EcoBoost 160 CV, mentre le versioni diesel partono da 31.000 euro per la versione 2.0 TDCi 120 CV. Due gli allestimenti, Plus e Titanium, con una differenza di prezzo di 2.000 euro tra il primo e il secondo.

SCHEDA TECNICA
  • Lunghezza
    4796 mm
  • Largezza
    1916 mm
  • Altezza
    1658 mm
  • Motore
    Diesel Euro 6
  • Cilindrata
    1997
  • Potenza massima
    180 CV a 3.500 giri
  • Coppia massima
    400 Nm tra i 2.000 e i 2.500 giri
  • Cambio
    Manuale a 6 rapporti
  • Trazione
    Anteriore
  • Velocità massima
    211 km/h
  • Accelerazione 0-100 km/h
    9,7 secondi
  • Consumo medio
    4,6 l/100 km
  • Emissioni di CO2
    129 g/km
IDENTIKIT
Nuova Ford S-Max, la monovolume grintosa

L'opinione dei lettori