• pubblicato il 31-10-2016

Nuovo Nissan NV300, il test drive del furgone di medie dimensioni

Il test drive del Nissan NV300, il veicolo commerciale leggero che si pone per dimensioni tra l'NV200 e l'NV400.

IN BREVE
Con il nuovo Nissan NV300, la Casa giapponese completa la sua line up di prodotti che va dallo small van NV200 ai truck guidabili con la patente C. Erede del Primastar, il Nissan NV300 nasce da una partnership con Renault e Opel: i “cugini” sono quindi il Trafic e il Vivaro. Disponibile nelle varianti van, combi, bus e piattaforma, è dotato di moderni ed efficienti motori diesel con potenza da 95 a 145 CV. Di spicco la garanzia di 5 anni fino a 160.000 chilometri.

Le varianti del Nissan NV300

L’abbiamo provato nelle classiche versioni Van (alias furgone) e Bus (trasporto passeggeri con 9 posti). Ma il Nissan NV300 è disponibile anche Combi (6 posti e vano per trasporto merci) e pianale cabinato adatto a ogni tipo di personalizzazione, che può andare dal camper alla cella frigorifera.

Due lunghezze (L1, L2), due altezze (H1, H2) e una portata complessiva che va da 2,7 a 3,2 tonnellate. E anche il più piccolo (L1 H1) è in grado di trasportare tre Europallet. Insomma, una gamma adatta a soddisfare le più disparate esigenze di chi acquista un veicolo commerciale di medie dimensioni, che si inserisce nel mezzo tra il più piccolo NV200 e l’NV400.

Motori diesel da 95 a 145 CV

Il TCO di un veicolo commerciale, ovvero il costo complessivo di possesso, è di fondamentale importanza per chi fa business. Il nuovo Nissan NV300 abbatte i costi di percorrenza con l’efficiente motore 1.6 dCi Turbo da 95 e 120 CV, e 1.6 dCi Twin Turbo con sistema Start&Stop da 125 e 145 CV. Tutte le versioni sono equipaggiate con un cambio manuale a 6 marce.

Il campione d’efficienza è l’NV300 1.6 dCi 125 CV, con un ciclo di consumo combinato ufficiale di 5,9 litri/100 km per la versione Van e 5,6 per le versioni Bus e Combi. Brillante e silenzioso. Ma il contenimento del TCO passa anche dagli intervalli di manutenzione. In questo caso raccomandati ogni 40.000 km/2 anni. La trazione è anteriore, ma a richiesta è disponibile l’Extended Grip, un dispositivo che attraverso l’uso dell’ESP ottimizza la trazione quando l’aderenza è compromessa.

Layout da ufficio

Salire nell’abitacolo del Nissan  NV300 ti dà l’immediata percezione del netto passo avanti che ha compiuto questo genere di veicoli. La posizione di guida è ergonomica, sempre più vicina a quella di un’automobile. E la dotazione include anche uno schermo touch a colori da 7 pollici con radio e navigatore GPS.

L’abitacolo è accogliente, ben rifinito, e soprattutto modulare: all’occorrenza diventa un ufficio mobile con supporto per smartphone, tablet, documenti cartacei (fino a 89 litri) e  un sistema di fissaggio per laptop. Senza contare i 14 vani portaoggetti sparsi qua e là, tra i quali spicca per capacità (ben 54 litri) quello collocato sotto il sedile del passeggero.

Comfort da vettura

Ma quello che più ci ha colpito del Nissan NV300 è la silenziosità di marcia, di pari passo con l’assenza di vibrazioni. L’ottimo isolamento è stato raggiunto anche attraverso l’utilizzo di un parabrezza in cui è stata inserita una speciale resina. Inoltre il montante anteriore, quello più vicino alle orecchie dei passeggeri, è stato isolato. E ancora, nel caso delle versioni trasporto passeggeri, il meccanismo della porta laterale scorrevole è stato progettato per ridurre il rumore all’interno quando viene chiuso. 

Sia l’NV300 1.6 dCi da 125 CV sia quello da 145 CV sono risultati confortevoli, e anche brillanti. Ovviamente la versione più potente ha più spinta, ma anche quella da 125 CV, con i suoi 320 Nm di coppia, assicura una spinta decisa già ai regimi più bassi. Lo sterzo è pronto e leggero, ma pecca in progressività.

SCHEDA TECNICA
  • Motore
    1.6 dCi da 95 a 145 CV
  • Peso complessivo
    Da 2,7 a 2,9 tonnellate
  • Portata utile
    Da 1075 a 1310 kg
  • capacità di traino
    2 tonnellate
IDENTIKIT
Nuovo Nissan NV300, il test drive del furgone di medie dimensioni

L'opinione dei lettori