Opel Adam Parigi 2012
  • pubblicato il 22-11-2013

Opel Adam: col GPL adesso va più lontano

di Alessandro Marchetti Tricamo

Col GPL adesso va più lontano

IN BREVE
     
Comfort
Elevato per una piccola. Troppo rigida però in alcune situazioni cittadine.
     
Costi
Il pieno di Gpl conviene, l’auto costa più di quella a benzina: il punto di pareggio non è alto.
     
Piacere di guida
In città garantisce una buona agilità. Nessun compromesso con l’alimentazione a Gpl. Però non è brillante.
     
Ambiente
In città garantisce una buona agilità. Nessun compromesso con l’alimentazione a Gpl. Però non è brillante.

Nata per essere premium, ora l’Opel Adam abbraccia la causa low cost del Gpl. Una scelta, spiegano in Opel Italia, per andare incontro alla domanda dei clienti. Come dire: qualche vendita in più di questi tempi non fa male (soprattutto se in gamma non c’è un diesel) e il riposizionamento in alto del marchio viene in secondo piano.

Strategie a parte, l’auto è interessante per l’ottima integrazione tra veicolo e impianto Gpl, assemblato direttamente nello stabilimento di produzione a Eisenach, in Germania. A cominciare dal serbatoio: si abbandona la configurazione toroidale per adottare una forma cilindrica più compatta che può essere posta con semplicità nel sottoscocca, appena dietro l’assale posteriore.

Una soluzione che consente di lasciare inalterate le dimensioni del serbatoio di benzina (38 litri) e la capacità del bagagliaio. L’autonomia totale, benzina più Gpl, arriva a quasi 1.200 km. Le valvole di aspirazione e scarico e le sedi valvole del motore 1.4 da 87 CV sono state poi irrobustite per evitare l’usura dovuta al minor potere lubrificante del Gpl: aspetto che consente alla Adam a gas di avere gli stessi intervalli di manutenzione della versione a benzina (il serbatoio va però cambiato per legge dopo 10 anni).

Su strada l’Adam Gpl si dimostra agile in città con una buona manovrabilità e precisione dello sterzo. L’assetto è piuttosto rigido e consente una guida divertente sul misto anche se su pavé e dossi si perde un po’ di comfort. Nonostante un motore non proprio piccolo, il carattere della Adam non è brillante: per le accelerazioni più spinte bisogna usare il cambio, preciso e maneggevole.

Senza però che il Gpl ne abbia colpe: nello scatto da 0 a 100, il gas fa perdere, rispetto alla versione a benzina, solo 30 centesimi di secondo. Così come limitata al minimo è la perdita di coppia: solo 5 Nm.

Il grande vantaggio è ovviamente nella convenienza: con un prezzo medio del Gpl di 80 centesimi al litro, un pieno di gas costa 28 euro, con i quali si può arrivare a percorrere, guidando con attenzione, circa 500 km.

Con una differenza di prezzo di acquisto di 1.000 euro in più rispetto alla 1.4 benzina, il punto di pareggio è a circa 20.000 km. Nella Adam Gpl, inoltre, il sistema di connettività Intelli- Link può essere integrato con Siri, l’assistente vocale Apple (presto anche con Windows e Android) per scrivere un sms o una mail, consultare le previsioni del tempo, cercare un indirizzo o una mappa di navigazione senza staccare le mani dal volante.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4/1.398 cc
  • Potenza
    64 kW/87 CV a 6.000 g
  • Coppia
    125 Nm a 4.000 giri
  • Cambio
    manuale a 5 marce
  • Trazione
    anteriore
  • Velocità max
    176 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    13,2 secondi
  • Consumo misto
    6,9 l/100 km
  • Emissioni CO2
    112 g/km
  • Dimensioni
    3,70/1,97/1,48 m
  • Bagagliaio
    170/663 dm3
  • Bollo
    165,12 euro
IDENTIKIT
Opel Adam: col GPL adesso va più lontano

L'opinione dei lettori