• pubblicato il 12-05-2016

Peugeot 2008: più crossover che mai

di Junio Gulinelli

Al volante della piccola SUV del Leone rinnovata. Ritocchi estetici, motori Euro6 e un nuovo allestimento GT Line

IN BREVE
Dopo tre anni sul mercato e oltre 55.000 unità vendute in Italia, la baby crossover del Leone si rinnova e questo restyling punta soprattutto a rafforzare la sua immagine da SUV. Look nuovo, quindi, motori più efficienti e qualche contenuto in più. La 2008 si conferma un'auto solida, ben costruita, con spazi ben ottimizzati ma soprattutto sa trasmettere sensazioni di guida sempre positive.

Nel 2013, con la Peugeot 2008, la Casa francese ampliava la sua gamma SUV introducendo sul mercato la variante crossover della piccola 208. Veniva così rimpiazzata la versione sw familiare della gamma.

Con questa formula il marchio del Leone si proponeva ufficialmente nel combattuto segmento delle B-SUV, il più prolifico degli ultimi 10 anni e che abbiamo visto crescere dalle 200.000 unità del 2004 al milione del 2015.

Oggi, raggiunta la metà della sua carriera commerciale e con 55.522 unità vendute in Italia, la Peugeot 2008 si rinnova con un restyling che ne aggiorna l'immagine con leggere modifiche estetiche e amplia le possibilità di equipaggiamento, oltre ad introdurre un inedito allestimento denominato GT Line.

E visto che ora la nuova 2008 è più matura, in Italia (terzo mercato mondiale per questa gamma), ambisce a raggiungere 30.000 unità nel 2017.

Rafforzata l'immagine off-road

Il lifting estetico della nuova 2008 passa prima di tutto per il frontale che sfoggia una griglia del radiatore ridisegnata in posizione verticale, sulla quale trova posto, al centro, il logo del Leone, sfrattato dalla sua abituale posizione sul cofano. Nuovi anche i gruppi ottici che incorporano fari a LED con grafica a tre linee oblique che ricordano gli artigli del Leone.

Per quanto riguarda il retrotreno le novità coinvolgono solo i gruppi ottici verticali, anche qui modificati rispetto alla versione precedente. Le nuove protezioni laterali che si raccordano con i paraurti anteriore e posteriore contribuiscono, inoltre, a rafforzare l'immagine off-road della nuova Peugeot 2008.

Interni: versatilità e qualità percepita alta

L'abitacolo della Peugeot 2008 mantiene invariate le sue caratteristiche principali con il bell'i-cockpit che avvolge il guidatore, gli spazzi molto ben sfruttati e un'ottima versatilità che si offre a 5 passeggeri. I 410 litri di volume del bagagliaio, che dispone di una soglia di carico comodamente bassa (60 cm) la collocano ai vertici della categoria.

Molto ben configurato anche il divanetto posteriore abbattibile in sezioni (1-3 /3-2). Utilizzando il comando nella parte alta dello schienale, il sedile si reclina facilmente ottenendo una superficie praticamente piatta (1.400 litri).

Per il resto, la nuova 2008 mantiene la caratteristica posizione di guida con il volante dal diametro ridotto e l'ormai emblematica strumentazione rialzata sulla plancia, la cui visibilità non risulta però poi così ottimale, o comunque bisogna abituarcisi.

Nuovi contenuti high-tech

La funzione Mirror Screen, compatibile sia con Mirror LinkTM1 che con Apple Car Play®2, permette di riprodurre il contenuto dello smartphone sul touch screen nella console centrale. Per questioni di sicurezza, però, durante la marcia si potranno utilizzare solo quelle app utili alla guida.

Smanettando un po' tra le nuove e più interessanti applicazioni introdotte troviamo StartMyPeugeot per raccogliere la documentazione digitale dell'auto, iCoyote per le informazioni in tempo reale sul traffico e Parkopedia che aiuta a trovare parcheggio.

Arrivano anche l'Active City Brake e il Park Assist

La nuova Peugeot 2008 migliora anche in termini di sicurezza con l'introduzione in equipaggiamento del sistema Active City Brake che si attiva al di sotto dei 30 km/h realizzando automaticamente, quando necessario, una frenata d'emergenza con una decelerazione fino a 10 m/s. Il sistema si basa su un sensore laser di corto raggio collocato nella parte superiore del parabrezza, in grado di intercettare gli ostacoli.

Altra new entry al debutto sul restyling della Peugeot 2008 è il sistema Park Assist che automatizza la manovra di parcheggio in parallelo o a spina di pesce. Grazie al Park Assist chi guida deve solo accelerare o frenare e tenere d'occhio le immagini catturate dalla telecamera posteriore e proiettate sullo schermo centrale.

Una “marcia in più” con il Grip Control

Disponibile con i motori a partire da 100 CV, sia abbinati al cambio manuale o automatico e con pneumatici M/S, sulla nuova Peugeot 2008 si potrà avere anche il sistema Grip Control che ottimizza la motricità della trazione anteriore (ripartendo in modo intelligente la coppia sulle due ruote) nelle condizioni di scarsa aderenza. Il che permette alla crossoverina del Leone di avventurarsi anche in leggeri fuoristrada.

Attraverso la manopola nella console centrale si può adattare il sistema a cinque diversi fondi stradali: Standard, Neve, Fango, Sabbia, ESP Off.

Motorizzazioni Euro 6

Con il restyling della Peugeot 2008 sia i motori BlueHDi che i benzina PureTech hanno ridotto i consumi di circa il 5%, in media, rispetto ai vecchi Euro5. Noi abbiamo avuto modo di provare le due principali proposte per entrambi i tipi di alimentazione.

Sul fronte benzina il protagonista è il piccolo tricilindrico 1.2 PureTech che nella sua variante da 110 CV ha dimostrato di calzare a pennello su questa vettura che, per inciso, fa appena 1.045 kg sulla bilancia.

Spinge bene, è vivace e dall'erogazione molto regolare e pronto soprattutto ai bassi regimi. L'abbinamento con il cambio automatico a convertitore di coppia EAT6 (offerto unicamente su questa motorizzazione) rappresenta secondo noi l'accoppiata vincente che, grazie al funzionamento fluido, si sposa perfettamente con una guida confortevole. Buoni anche i consumi che realisticamente si attestano sui 7,6l/100 km.

Altrettanto valido ma sicuramente più parco nei consumi, invece, il 1.6 BlueHDi da 100 CV che ha fatto registrare una media di consumi pari a 6,3l/100. Dal canto suo, va detto, è più rumoroso rispetto al benzina ed ha un peso maggiore che si fa sentire all'avantreno, togliendo alla 2008 un pizzico di agilità.

A queste valide proposte motoristiche va poi aggiunta l'eccellente guidabilità di questa piccola crossover che ha poco da invidiare alle grandi doti dinamiche della 208. Anche questa versione “crossoverizzata” riesce comunque a trasmettere un ottimo feeling con il telaio e con le ruote grazie anche ad uno sterzo molto comunicativo. Alla guida, insomma, si ha veramente poco la sensazione di stare al volante di una SUV.

I prezzi ella nuova Peugeot 2008

Peugeot 2008 Access

Blue HDi 75 CV: 17.510 Euro

PureTech 82 CV: 15.860 Euro

Peugeot 2008 AccAvtive

Blue HDi 75 CV: 19.210 Euro

Blue HDi 100 CV: 20.110 Euro

PureTech 82 CV: 17.560 Euro

Peugeot 2008 Avtive:

Blue HDi 120 CV S&S: 22.810 Euro

Blue HDi 100 CV: 21.960 Euro

PureTech Turbo 130 CV S&S: 21.510 Euro

PureTech Turbo 110 CV EAT6 S&S: 22.110 Euro

PureTech Turbo 110 CV EAT6 S&S: 20.910 Euro

PureTech 82 CV: 19.410 Euro

Peugeot 2008 GT Line:

Blue HDi 120 CV S&S: 23.810 Euro

Blue HDi 100 CV: 22.960 Euro

PureTech Turbo 130 CV S&S: 22.510 Euro

PureTech Turbo 110 CV EAT6 S&S: 23.110 Euro

PureTech Turbo 110 CV EAT6 S&S: 21.910 Euro

Peugeot 2008 Crossway:

Blue HDi 120 CV S&S: 25.910 Euro

SCHEDA TECNICA
  • CIlindrata
    1.199 cc
  • Potenza massima
    110 CV a 5.500 giri
  • Coppia massima
    205 Nm a 1.500 giri
  • Cambio
    Automatico EAT6
  • Velocità Max.
    188 Km/h
  • Accelerazione
    10,3 sec.
  • Consumi
    4,8l/100 km ciclo combinato
  • Emissioni
    110g/km
IDENTIKIT
Peugeot 2008: più crossover che mai

L'opinione dei lettori