• pubblicato il 28-05-2015

Peugeot 208: si rinnova e si presenta con tante novità (anche sotto pelle)

di Francesco Neri

Siamo stati in Austria per provare la nuova Peugeot  208 che non solo è cambiata nell’estetica, ma anche nella sostanza.

IN BREVE
     
Comfort
L’auto è silenziosa e gli ammortizzatori sono un buon compromesso tra comfort e sportività.
     
Costi
Prezzo nella media del segmento, ma consumi davvero contenuti.
     
Piacere di guida
Con lo sterzo piccolo e un telaio vivace, la 208 si guida bene.
     
Ambiente
Emissioni davvero basse con ogni tipo di motorizzazione.

La piccola della casa del Leone, la Peugeot 208, è una delle vetture più vendute nel segmento B, quello delle piccole.

Ora si ripresenta con delle tinte della carrozzeria nuove, nuovi pacchetti di personalizzazione, retrocamera, brake assist e nuovi motori.

Sotto pelle è sempre lei

Ha un nuovo vestito, ma infondo è la Peugeot 208 che conosciamo bene.

Gli interni della 208 sono curati, hanno un design moderno e la plancia è arricchita con inserti in plastica lucida.

Sempre bello e caratteristico l'i-cockpit, costituito dalla strumentazione rialzata e dal volante piccolo a tre razze che, pur alzandolo al massimo, rimane sempre piuttosto basso (mi arriva poco più in alto del petto). Detto questo, quando ci si mette alla guida della 208 basta girarlo di pochi gradi per affrontare gran parte delle curve, davvero niente male.

Anche le dimensioni della piccola Peugeot sono rimaste le stesse: la 208 misura 3,97 m di lunghezza, 1,46 m di altezza e 1,73 di larghezza.

Peugeot 208 Restyling 2015: ben vestita

L’estetica della nuova Peugeot 208 si differenzia per tanti piccoli dettagli, che nel complesso la rendono più attuale e anche un po’ più "maschile" della prima versione. I gruppi ottici anteriori sono stati rivisti (sono più tesi e scolpiti), mentre i fendinebbia sono posizionati più all’esterno.

La calandra invece è stata ridisegnata e, nel complesso, il muso della 208 restyling 2015 risulta decisamente più aggressivo.

Anche i fari posteriori sono stati "ritoccati" dai designer, che sono riusciti a renderli ancora più tridimensionali e riconoscibili.

L’offerta di personalizzazione della 208 si arricchisce con delle nuove tinte più resistenti ai micrograffi, i nuovi cerchi in lega e i nuovi pacchetti mentol white packelime yellow packper gli interni. Ai già presenti allestimenti ACCESS, ACTIVE e ALLURE si aggiunge il GT LINE, e prossimamente le versioni GTi e GTi by Peugeot Sport.

Optional 208: nuova non solo nel look

Le modifiche alla nuova 208 2015 non sono limitate all’estetica: nella liste degli optional ora sono disponibili la retrocamera posteriore, che permette di parcheggiare con facilità visualizzando le linee guida sullo schermo touch screen.

Si può anche riportare lo schermo del proprio smartphone (per ora solo Android ma entro breve anche Apple) sul display dell’auto tramite la funzione mirror screen,su cui si possono utilizzare svariate app compatibili.

Un'altra novità tecnologica della rinnovata 208 è il sistema Active City Brake, che consente all’auto di fermarsi da sola ed evitare un tamponamento ad una velocità inferiore di 30 Kmh.

208 e i motori: novità anche sotto il cofano

La prima Peugeot 208 restyling che abbiamo provato monta il nuovo motore PureTech Turbo 110 CV S&S, un tre cilindri di 1200cc a benzina sovralimentato da una turbina ad alto rendimento.

Il motore risulta fluido e coppioso sin dai bassi regimi e gode di una buona progressione fino ai 5.000 giri/min.

Anche le vibrazioni, tipiche dei tre cilindri, sono abbastanza ridotte, e questo PureTech rimane uno dei più godibili e più “tondi” in circolazione. La 208 con questa motorizzazione consuma 4,6 litri per cento chilometri nel ciclo combinato.

La versione che ci piace di più è quella con il cambio manuale a 5 marce: gli innesti sono fluidi,  anche se la leva ha una corsa un po’ lunga, ma il pedale della frizione risulta leggero e nel complesso è piacevole e si addice di più al carattere della macchina. Volendo si può optare per l’automatico a 6 rapporti EAT6, che è comunque dolce e fluido nelle cambiate, sicuramente molto comodo in città.

Abbiamo fatto un giro anche con la versione dotata del nuovo 1.6 diesel Blue HDi 75 cv, in grado di percorrere 100 km con soli 3,5 litri di gasolio nel ciclo combinato. Il "millesei" è molto progressivo, e grazie alla sua coppia in basso, maschera bene il fatto di possedere "solo" 75 cavalli.

Queste due nuove motorizzazioni si aggiungono ai già consolidati motori a benzina PureTech da 68 e da 82 cv e ai diesel BlueHDi da 100 e 120 cv.

La nuova Peugeot 208 è ordinabile fin da subito e sarà disponibile nelle concessionarie a partire da giugno 2015.

Il prezzo della versione tre porte PureTech da 68 cv e allestimento ACCESS parte da 12.300 euro.

SCHEDA TECNICA
  • Lunghezza
    3,97 m
  • Larghezza
    1,74 m
  • Altezza
    1,46 m
  • Motore
    Benzina
  • Cilindrata
    1119 cc
  • Potenza massima
    110 CV a 5.500 giri
  • Coppia massima
    205 Nm a 1.500 giri
  • Cambio
    Manuale a 5 marce
  • Trazione
    Anteriore
  • Velocità massima
    194 Km/h
  • Consumo medio
    4,5 l/100 Km
  • Emissioni CO2
    104 g
IDENTIKIT

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

//   208
02/11/2011   Peugeot 208 (2012)
Peugeot 208: si rinnova e si presenta con tante novità (anche sotto pelle)

L'opinione dei lettori