• pubblicato il 26-09-2016

Nuove Renault Senic e Grand Scenic, le prime impressioni di guida

di Francesco Irace

La monovolume diventa moderna e un po' crossover. È spaziosissima e si guida molto bene

IN BREVE
     
Comfort
È un'auto molto comoda e spaziosa. Solo i più alti possono soffrire un po' dietro
     
Costi
Le ruote più grandi non dovrebbero comportare maggiori costi (assicura Renault). Mentre l'efficienza del diesel è nota a tutti
     
Piacere di guida
Si guida molto bene, è agile e stabile
     
Ambiente
La nuova Hybrid Assist riduce consumi ed emissioni.

Renault sfida un segmento di mercato non florido in questi ultimi anni, lanciando la nuova Scenic, la mamma di tutte le monovolume. Era infatti il 1996 quando ha fatto il suo debutto la prima Scenic, che ha subito conquistato il grande pubblico.

Da allora sono passati 20 anni e sono state registrate in tutto circa 500.000 unità vendute in Italia. Oggi Renault Scenic raccoglie un’eredità pesante ma si ripresenta con ottime carte da giocarsi: ha un nuovo look molto dinamico, è dotata di un abitacolo ancora più confortevole e spazioso, ed è equipaggiata con i più importanti sistemi di sicurezza.

È disponibile anche nella versione Gran Scenic, che sarà commercializzata solo nella variante a 7 posti e costerà 1.500 euro in più rispetto alla versione standard. Renault Scenic viene proposta con motori benzina, con prezzi a partire da 21.000 euro, e con motori diesel (compreso il nuovo dci110 con Hybrid Assist) da 23.600 euro.

Monovolume moderna, se volete un po’ crossover

Renault Scenic è una monovolume moderna: è aerodinamica come una sportiva ma grazie all’aumentata altezza da terra (+4cm) è anche un po’ crossover.

Il primo aspetto che colpisce di lei è senza dubbio il design. Racchiudere tanto spazio e tanta praticità in un involucro dal look così ricercato e riuscito (consentitemelo) non è né comune né semplice. È vero, il gusto estetico è personale, ma oggettivamente la nuova Scenic è la più bella di sempre.

Buona parte del merito va alla scelta di equipaggiarla di serie – avete capito bene: di serie – con cerchi in lega da 20’’ che oltre a rendere l’aspetto dell’auto molto piacevole, contribuiscono a migliorare la dinamica di guida; nessuna paura per i costi, Renault assicura che la misura scelta non comporta particolari sovrapprezzi al momento della sostituzione delle gomme.

Gli interni sono ben curati, ci sono cassetti portaoggetti ovunque – anche sotto i piedi – e il bagagliaio ha una capacità di 572 litri (ai vertici del segmento di appartenenza). Per ottenere un risultato simile è stato sacrificato leggermente lo spazio destinato alle gambe dei passeggeri posteriori; nessun problema per bambini o persone sotto il metro e settantacinque, i più alti invece potrebbero toccare un po’ con le ginocchia i comodi tavolini multiuso posti sul retro dello schienale delle due poltrone anteriori.

Plancia, volante e comandi sono quelli visti sulle più recenti novità di Casa Renault. Anche il sistema di infotainment è ormai familiare, ha una disposizione verticale ed è piuttosto intuitivo. Non manca il Multisense che consente di personalizzare l’esperienza di guida; a ciascuna modalità Neutro, Comfort, Eco, Sport e Perso, corrisponderà una specifica taratura di cambio, sterzo, sospensioni, motore, manubrio, clima e illuminazione di abitacolo e strumentazione.

Come va su strada

Al volante, la nuova Renault Scenic, sembra più grande di quanto è realmente. La colpa, si fa per dire, è della nuova plancia, molto spaziosa, che inizialmente rappresenta quasi un ostacolo alla percezione delle misure dell’auto. Ma è solo questione di abitudine.

La vettura si guida molto bene, in città si rivela maneggevole al punto tale da far dimenticare quante persone e bagagli può contenere, così come fuori dalle mura urbane si rivela una perfetta compagna di viaggio. Gli ingegneri Renault sono intervenuti anche sull’assetto e hanno reso la nuova Scenic un’auto confortevole ma allo stesso tempo non troppo “morbida”; in questo caso il connubio con le ruote da 195/55-20’’ si rivela ben studiato.

La Grand Scenic è più lunga di 22,8 cm (4.63 metri contro i 4,41 della standard) ha un bagagliaio di 596 litri con l'ultimo divano abbassato e di 233 utilizzando i 7 posti, e pesa circa 200 kg in più dalla Scenic. È più ingombrante e meno agile della sorella minore ma garantisce comunque un buon piacere di guida.

I motori diesel e benzina

Il motore benzina da 130 CV ha una buona spinta ed è regolare. Non ha ovviamente la coppia del diesel e con l’auto piena potrebbe far desiderare un po’ di potenza in più. Ma tutto sommato può essere una valida alternativa al diesel per chi non percorre molti km.

Il dci110 è un motore collaudatissimo, utilizzato da svariati marchi, e oggi viene accoppiato per la prima volta a un’unità elettrica, dando vita al dci Hybrid Assist. La sua peculiarità, oltre a ridurre ulteriormente i consumi della vettura grazie all’utilizzo di parte della potenza generata dalla batteria, sta nel fornire una piccola (seppur poco percepibile) spinta in più ai bassi regimi.

Infine, Renault Scenic è un’auto che punta anche alla sicurezza. È infatti equipaggiata con i più recenti sistemi studiati per l’auto, tra cui spiccano: il mantenimento della corsia e il riconoscimento del pedone con frenata di emergenza automatica. Le 5 stelle EuroNCAP guadagnati da Scenic negli ultimi test ne sono un’ulteriore prova.

Considerazione personale

Se pensate che la nuova Renault Scenic sia un’auto pensata solo per la famiglia vi sbagliate. E non solo perché ha un look accattivante, che strizzerebbe l’occhio anche a un pubblico giovane, ma perché è stata costruita anche per gli appassionati di sport e natura: abbattendo un lato dei sedili (compreso quello anteriore del passeggero) si riesce a trasportare un oggetto lungo ben 2.618 mm (che diventano 2.847mm sulla Grand Scenic). Insomma, davvero niente male.  

SCHEDA TECNICA
  • Dimensioni cm (Scenic/Grand Scenic)
    4,41x2,13x1,65 / 4.63x2,13x1,65
  • Motore
    1.2 benzina 16 valvole/1.5 diesel 8 valvole
  • Potenza
    benzina 130CV / 1.5 diesel 110CV
  • Consumi (Scenic/Grand Scenic)
    Benzina (5.8/6.1); Diesel (3.9/4.0)
  • Bagagliaio (Scenic/Grand Scenic)
    572 litri/596 litri
IDENTIKIT
Nuove Renault Senic e Grand Scenic, le prime impressioni di guida

L'opinione dei lettori