• pubblicato il 14-05-2012

Renault Twizy, la piccola elettrica francese: due posti non convenzionale

di Valerio Boni

La piccola elettrica francese: due posti non convenzionale. Senza porte, ma sicura. E con le batterie in affitto.

IN BREVE
     
Comfort
Sedile ridotto all’osso e sospensioni rigide possono creare qualche problema sui fondi sconnessi
     
Costi
La versione da 80 km/h parte da 7.800 euro (batterie escluse). Quanto un maxi scooter
     
Piacere di guida
Accelerazione vivace, assetto rigido, dimensioni compatte e agilità sono un mix che ricorda un kart
     
Ambiente
Sull’ecocompatibilità non si discute. Le emissioni sono zero

Il cocktail tra differenti stili e segmenti non sono una novità, tuttavia alcune miscele sono ben più ardite di altre.

Come l’esperimento di Renault, che ha fuso le caratteristiche di un’auto ultracompatta e di uno scooter per dare vita al progetto Twizy.

Con l’aggiunta di un motore a emissioni zero, per inserirla alla base della gamma a trazione elettrica.

Doppia anima: metà scooter, metà auto

Per la verità le Twizy sono due, identiche, ma con due livelli di potenza. Twizy 45 è un quadriciclo leggero, con potenza e velocità limitate a 5 CV e 45 km/h, guidabile a 14 anni con il patentino per il ciclomotore. Twizy, senza altre sigle, è invece un quadriciclo pesante “libero”, da 17 CV e 80 km/h, alla portata dei sedicenni in possesso di patente A1.

In ogni caso, le ultime nate rientrano nella famiglia delle due ruote, come dimostrano le targhe, l’impossibilità di percorrere tangenziali e autostrade e la discriminante della maggiore età per poter trasportare un passeggero.

Assimilata per legge a uno scooter, la Twizy ha diverse doti motociclistiche: dalla larghezza, di poco superiore a quella di una sport tourer, alla presenza dei due posti uno dietro l’altro.

Dell’auto, invece, ci sono i comandi, le quattro ruote (scoperte, che la fanno sembrare una piccola Formula), ma soprattutto la sicurezza.

Assicurata da una cellula protettiva, dalle cinture (a quattro punti per chi guida), oltre cheda airbag e da quel crash test che di solito manca completamente alle vetturette.

I prezzi della Twizy

Se le auto elettriche sono di norma costose, Renault ha stravolto i canoni.

La 45 parte da 6.990 euro, per la più potente ne bastano 7.800, ma per la Technic si arriva a 8.700.

A questi importi è da aggiungere il canone di noleggio, che varia in base alla durata e al chilometraggio, ed è compreso tra 50 e 68 euro al mese.

Guidabilità e comfort di bordo

Questo incrocio tra veicoli tanto diversi può creare qualche difficoltà nella scelta dell’abbigliamento, in particolare in inverno.

Non bisogna infatti dimenticare che questa Renault nasce aperta, e le semiporte che si vedono nelle foto sono un optional che ripara solo in parte da vento e pioggia.

L’impostazione è decisamente da città, con grandi doti di agilità e un motore molto pronto nei primi metri, anche nella versione 45.

La presenza delle batterie al centro del pianale assicura un assetto stabile, che può risultare anche troppo sportivo sui fondi sconnessi, tipici dei centri urbani.

Facile da guidare, in condizioni di impiego normali può assicurare un’autonomia di circa 80 km reali.

SCHEDA TECNICA
  • Motore
    elettrico
  • Potenza
    13 kW/17 CV
  • Coppia
    57 Nm
  • Cambio
    automatico
  • Trazione
    posteriore
  • Velocità max
    80 km/h
  • Acc. 0-45 km/h
    6,1 secondi
  • Tempo ricarica
    3,5 h
  • Autonomia max.
    100 km
  • Dimensioni
    2,34/1,24/1,45 m
  • Bagagliaio
    39,5 dm3
  • Bollo
    esente per i primi 5 anni
IDENTIKIT
Renault Twizy, la piccola elettrica francese: due posti non convenzionale

L'opinione dei lettori