• pubblicato il 14-04-2017

Skoda Octavia Scout 2017: familiare tuttofare

di Junio Gulinelli

Con il restyling della gamma Octavia si aggiorna anche la variante crossover. Tanto spazio a bordo, assetto rialzato e trazione integrale

IN BREVE
     
Comfort
Tutto sulla Octavia Scout è orientato al comfort. Tanto spazio a bordo, bagagliaio immenso e abitacolo ben insonorizzato. Senza contare le soluzioni simply clever...
     
Costi
Il prezzo è competitivo e comprende un buon equipaggiamento di serie, compresa la trazione integrale. Ma con lo stesso budget si può comprare una Kodiaq.
     
Piacere di guida
Anche la guida della Scout è decisamente orientata al comfort. Sospensioni morbide, fluidità di marcia e motori efficienti la rendono una vera macina chilometri.
     
Ambiente
Con la trazione integrale si consuma un po' di più ma i valori rimangono comunque buoni. Dichiara una media di 5/5,1 litri per 100 km.

All'interno della gamma Octavia la Scout è la versione più razionale, quella che esprime al massimo tutte le potenzialità della familiare ceca. Quando arrivò, nel 2014, tra le fila delle crossover di Casa Skoda c'era soltanto la Yeti e si presentò, allora, come l'alternativa più vicina a un SUV, ora affianca in listino la Kodiaq (qui la nostra prova).

Ma la Skoda Octavia Scout, con tanto spazio a bordo, l'assetto rialzato e la trazione integrale, rimane comunque la familiare tuttofare della gamma. Lo scorso anno delle 436.000 unità totali vendute della Octavia, il 6% sono state Scout. Ora, con il restyling 2017, anche l'aspirante off-road si aggiorna andando a completare le proposte della famiglia insieme alla nuova Octavia RS 2017, la variante sportiva.

Non che dovesse dimostrare nulla, ma la nuova Octavia Scout si riconferma una grande proposta, la più simply clever del marchio e all'interno del Gruppo Volkswagen non va affatto sottovalutata. Anzi, dopo averla toccata con mano si può dire che spicca soprattutto per l'alta qualità generale che sa offrire. È un'auto ben riuscita, ben fatta, con la quale Skoda ha saputo fare un gran lavoro utilizzando praticamente le stesse risorse delle 'rivali' di Wolfsburg, con raffinatezza, creatività e tanto razionalismo. Che su una familiare è l'aspetto che conta di più. E non a caso è la station wagon più venduta in Europa.

Più solida e robusta fuori

Fuori il primo segno distintivo è l'assetto rialzato di 31mm che, insieme alle protezioni in plastica attorno ai passaruota, la forniscono di un aspetto più robusto e solido. Il look, poi, riceve la stessa rinfrescata stilistica delle sorelle di gamma, tutta concentrata al frontale che si rinnova con i gruppi ottici anteriori divisi e dotati di tecnologia Full LED e una griglia ridisegnata.

Intelligente, razionale e versatile dentro

Anche dentro la nuova Skoda Octavia Scout 2017 si aggiorna adottando le stesse novità del resto della famiglia, tra cui il sistema di infotainment aggiornato e il touch screen da 9,2 pollici (optional). Dalla sorella maggiore Skoda Kodiaq eredita le soluzioni high-tech come il sistema Skoda Connect che permette di utilizzare servizi come Google Earth e Street View e che è compatibile con i protocolli Apple CarPlay e Android Auto. La dotazione tecnologica potrà includere anche tutti i sistemi di assistenza alla guida disponibili anche per tutta la gamma Octavia.

E ancora una volta la vista, il contatto e in generale la vita di bordo sono appaganti, grazie alle belle rifiniture, alla qualità dei materiali e all'impeccabile assemblaggio del tutto. Senza contare lo spazio più che abbondante per tutti i passeggeri e un portabagagli infinito da 610 litri (1.740 litri con gli schienali abbattuti). Le chicche che Skoda offre in dotazione con la Octavia Scout sono tutte intelligenti e funzionali, ed è un piacere scoprirle smanettando nell'abitacolo: c'è l'ombrello, c'è una torcia ricaricabile (nascosta nella sua apposita dock station nel portabagagli) e la cappelliera che si apre automaticamente facendo una leggera pressione verso il basso.

Una mangia chilometri che predilige il comfort

Per quanto riguarda la meccanica la nuova Skoda Octavia viene offerta di serie, su tutte le versioni, con il sistema di trazione integrale controllato dalla frizione multidisco di tipo Haldex di quinta generazione e, come novità, avrà in dotazione (in optional) il sistema di controllo per la discesa e i differenziali a bloccaggio elettronico su entrambi gli assi (EDL, Electronic Differential Lock).

Sotto il cofano della Skoda Octavia Scout 2017 si può scegliere il 2.0 TDI da 150 CV, per la prima volta abbinabile anche alla trasmissione automatica a doppia frizione DSG a sette rapporti, o il 2.0 TDI da 184 CV.

Il turbodiesel da 150 CV della versione in prova è una vecchia conoscenza e si sposa perfettamente con la trasmissione automatica. È una meccanica che sicuramente predilige il comfort e i consumi (sulla carta fa 5 litri/100 km), senza per questo far rimpiangere troppo la potenza superiore della versione da 184 CV. La coppia di 380 Nm è infatti disponibile tra i 1.750 e i 3.250 giri è fornisce una spinta in accelerazione comunque sufficiente e soddisfacente; scatta da 0 a 100 km/h in 9,1 secondi e raggiunge i 207 km/h di velocità massima. Dal sound discreto (l'abitacolo è ben insonorizzato) è la soluzione perfetta per viaggiare e macinare chilometri. Alla piacevolezza di guida contribuisce anche una taratura morbida delle sospensioni che garantiscono comunque una buona stabilità in curva con poco rollio.

Non solo sterrati, via libera al fuoristrada (leggero)

La Skoda Octavia Scout Passa a pieni voti anche la prova off-road. Grazie infatti ad un angolo d'attacco posteriore più ampio (14,5°), all'assetto rialzato, alla trazione integrale con frizione a lamelle idraulica con regolazione elettronica e al regolatore automatico della velocità in discesa, la Skoda Octavia Scout non è fatta solo per affrontare semplici sterrati ma ha il via libera anche al fuoristrada leggero. Di serie tra l'altro ha anche il pacchetto “rough roads” con coperture in materiale plastico per i componenti sottoscocca, per il circuito frenante e per le tubazioni del carburante.

Compreso nel prezzo...

Tra gli altri accessori compresi nel prezzo base della Octavia Scout, che è di 30.940 euro (praticamente allineato al prezzo di attacco della Kodiaq), sono compresi la Radio Swing con display da 6,5 pollici, il bluetooth, il sistema di ricarica wirless per lo smartphone, il volante multifunzione riscaldabile a tre razze, i sedili (anteriori riscaldabili) rivestiti in Thermoflux, le luci diurne a LED e le luci posteriori Full LED, i sensori di parcheggio posteriori, i vetri posteriori oscurati e l'illuminazione Ambient Light in 10 colorazioni.

I prezzi della Skoda Octavia Scout 2017

Skoda Octavia Wagon Scout 2.0 TDI 150 CV: 30.940 euro

Skoda Octavia Wagon Scout 2.0 TDI 150 CV DSG: 32.540 euro

Skoda Octavia Wagon Scout 2.0 TDI 184 CV DSG: 33.630 euro

SCHEDA TECNICA
  • Lunghezza
    4.687 mm
  • Larghezza
    1.814 mm
  • Altezza
    1.448 mm
  • Motore
    2.0 TDI da 184 CV
  • Trazione
    Integrale
  • Cambio
    Automatico DSG a 7 rapporti
  • Accelerazione 0-100 km/h
    7,8 secondi
  • Massima
    219 km/h
  • Consumi
    5,1l/100 km
  • Emissioni
    132g/km
IDENTIKIT