• pubblicato il 15-05-2015

Skoda Superb 2015

La top di gamma ceca arriva alla terza generazione: tecnologia e qualità restano, si aggiunge un design finalmente più personale

IN BREVE
     
Comfort
È il suo punto davvero forte. Si viaggia in quattro come dei pascià, dietro stendendo le gambe. Ottima insonorizzazione
     
Costi
La Superb parte da 26 mila euro. Con una trentina avrete già una berlina appagante. Skoda non è più una low cost e lo dimostra
     
Piacere di guida
Anche se la Superb si può guidare con piglio, non è il suo destino. Comunque è lunga, larga e un po’ riottosa
     
Ambiente
Tutti i motori sono Euro6, con una riduzione dei consumi rispetto alla precedente generazione fino al 30%. La versione più ecologica fa solo 95 grammi di CO2 al chilometro

Permetteci un breve affondo storico. Necessario per capire meglio di che cosa stiamo parlando.

Correva l’anno 1912 e due signori céchi, Vaclav Klement e Vaclav Laurin decisero di mettersi a costruire biciclette. Poi moto e auto. Dopo la prima guerra mondiale la loro azienda fu assorbita dalla Skoda, famosa oltre che per i suoi cannoni anche per auto popolari. I due lavorarono per un po’ in Skoda che, a metà degli anni ’30, lanciò sul mercato una berlina di lusso, la Superb.

Paragonabile alle migliori realizzazioni straniere, in particolare a quelle tedesche.

Non è stato dunque sorprendente che, dopo l’ingresso del gruppo VW nel 1991, la Casa céca nel momento di introdurre una sua berlina di lusso sia andata a riprendere, dieci anni dopo, proprio quel nome importante: Skoda Superb.

Un’auto estremamente comoda, arrivata ora alla terza generazione. E, va detto, una vettura apprezzata più nei Paesi dell’Est e in Germania che non da noi.

Quest’ultima Superb 2015 ha ora ambizioni più vaste, tra le quali una presenza più significativa sul mercato italiano, sia privato che aziendale.

Ambizioni sostenute da una linea decisamente più personale che si appoggia sulla nuova piattaforma del gruppo, la MQB, che garantisce maggior rigidità e una passo ancora più lungo. E poi con un’iniezione di tecnologia di prima qualità.

Superb 2015: stile e interni

La nuova Skoda Superb 2015 ha dimensioni importanti: è lunga 4,86 metri e larga 1,86 metri, con un passo di 2,84 metri.

Sono numeri che dicono quanto sia una berlina votata al comfort e alla massima abitabilità, non soltanto per chi guida, ma soprattutto per chi sta dietro.

Poche auto possono offrire un abitacolo così. Provare per credere.

La linea della Superb, che inaugura una nuova dimensione della Skoda, ha alcuni elementi molto riusciti, come la griglia anteriore a linee verticali, i fari accuminati, gli specchietti filanti (finalmente non le solite orecchie da elefante), un profilo che tende ad alleggerire le dimensioni della vettura.

Ma quel che più stupisce è la qualità a bordo. Dal volante alla plastica morbida del cruscotto, ai comandi alle finiture di tutti i dettagli, va riconosciuto agli uomini Skoda di aver puntato in alto, di aver realizzato, per davvero, un’auto che si può legittimamente ispirare alla prima Superb.

Dopodiché da noi c’è pur sempre, non del tutto superato e sembra quasi un’inerzia psicologica difficile da comprendere, una considerazione del marchio che sembra risentire ancora di quando la Skoda era un’auto popolare, a basso costo, da Paese dell’Est.

Come se chi acquistasse oggi una Skoda dovesse sentirsi nella necessità di spiegare l’acquisto in famiglia. Cosa che non accade con altri marchi che, pure, mettono sul mercato auto di qualità inferiore.

Ma, senza piaggerie, va detto che oggi Skoda può competere alla pari non solo con la concorrenza di pari livello, ma anche con vetture più blasonate.

Ciò detto la Skoda Superb, oltre allo spazio (per inciso, il baule è enorme, 625 litri) e al comfort ha tutta la tecnologia che serve su un’auto di questa categoria: sette airbag, compresi quelli a tendina laterali e per le ginocchia conducente, fari alogeni, fendinebbia anteriori e posteriori, freno di stazionamento elettronico, sensore di pioggia, start&stop, front assist (frena in automatico in caso di riduzione della distanza di sicurezza), trip computer, regolatore di velocità, clima a due zone.

Va aggiunto il navigatore, di serie solo sulla top di gamma, la Executive. Con in più qualche trovata, come l’alloggio per l’ombrello, la luce staccabile nel baule, i ganci di fermo delle valigie.

 

Superb 2015: impressioni di guida

Le motorizzazioni disponibili sulla Skoda Superb sono tante e in grado di accontentare varie tipologie di clienti: si va dal 1.4 TSI a benzina con 150 CV al 2.0 TSI con 280 CV. In mezzo i diesel più gettonati, dal 1.6 TDI con 120 CV al 2.0 TDI con 150 CV al 2.0 TDI con 190 CV abbinabile al cambio automatico a doppia frizione DSG e trazione 4x4 con giunto Aldex.

La nostra prova, in Toscana, su strade tortuose e allunghi autostradali, è cominciata proprio con quest’ultima versione. Come spesso accade con un tasto si può variare la risposta del motore da Eco a Sport.

In quest’ultima configurazione il nostro parere è che alla fine, date le caratteristiche di gran viaggiatrice della Superb, quello che si guadagna in piacere di guida non è così essenziale, fatto salva una risposta più frenata delle sospensioni.

Anche il motore, pronto ma non brutale, sembra quasi avere fin troppi cavalli che, nell’uso quotidiano, sembrano più un impiccio che un vantaggio.

Discorso a parte la trazione con il giunto Aldex che, in un paio di situazioni in uscita da curve strette e in contropendenza è intervenuto, trasferendo coppia alla ruota posteriore interna. Si sente ed è una sensazione gradita.

Passando alla 150 CV turbodiesel, con cambio manuale a sei marce, quella che era un’impressione diventa una certezza: è questo il motore che fa per la Superb, abbastanza potente, più fluido, più docile.

Insomma l’auto si guida con serenità, piglio, ma con quella velocità giusta al turismo (scusate il bisticcio) veloce. Il suono del motore se ne sta nel cofano, si sente giusto un po’ il rumore delle gomme sull’asfalto.

Il comfort acustico della Superb è notevole e lo si apprezza e capisce quando ci accorgiamo di parlare con un tono di voce da confessionale. E se si vuol tacere, bene la musica, impianto buono se non ottimo, chiaro e forte.

Conclusioni e prezzi

La Skoda Superb 2015, dopo questo primo assaggio, è proprio quel che ci si aspetta: una semi-limousine, una gran tourer come ce ne sono poche, destinata a grandi viaggiatori per piacere o per lavoro, che vi offre il meglio della tecnologia del gruppo Volkswagen.

E dedicata a chi più che al marchio o a presunti o veri blasoni fa un ragionamento di concretezza.

A che prezzo? Il listino è ancora in via di definizione, ma la forbice è tra i 26 mila e i 42 mila euro, dalla versione 1.4 alla 2.0 più potente.

In mezzo ci sarà anche una versione Business dedicata alle flotte aziendali, con un equipaggiamento confezionato su misura. Ah, stavamo per dimenticarci di una versione. All’inizio vi abbiamo parlato di Klement e Laurin. Ebbene, ci sarà anche una Superb super accessoriata e che porterà giustamente il loro nome.

SCHEDA TECNICA
  • Lunghezza
    4,86 metri
  • Larghezza
    1,86 metri
  • Altezza
    1,47 metri
  • Peso a vuoto
    1485 con conducente
  • Bagagliaio
    625/1760 litri
  • Capacità serbatoio
    66 litri
  • Motore
    2.0 TDI 150CV
  • Trazione
    Anteriore
  • Cambio
    6 marce, manuale o automatico DSG doppia frizione
  • Velocità massima
    220 Km/h
  • 0-100
    8,8 secondi
  • Consumo sul misto
    25 Km/l
  • Emissioni CO2
    105 g/Km
IDENTIKIT
Skoda Superb 2015

L'opinione dei lettori