Primo contatto

Skoda Superb SW Ambition: superba dotazione

Rinnovata nell'estetica, comoda, spaziosa e ben dotata. Ha pure un ottimo rapporto qualità-prezzo...

di Andrea Rapelli -
Comfort
Sospensioni efficaci, fruscii assenti, rumori ben assorbiti: si viaggia da signori.
Costi
Non è una low-cost ma il prezzo è comunque contenuto in rapporto a ciò che offre
Piacere di guida
Sterzo e assetto prettamente turistici. L’accoppiata 2.0 TDI-DSG, invece, dialoga alla grande
Ambiente
Ok le emissioni allo scarico, nella media, e il funzionamento dello stop e start

Non se lo merita, la Skoda Superb, di avere venduto solo poco più di 200 unità in Italia da gennaio a oggi.

D’accordo, non potrà contare su un marchio di moda o su un’immagine particolarmente forte.

Ma le qualità, quelle che fanno la differenza tra un acquisto o meno, ci sono tutte.

Tanto spazio, anche dietro

Prima di tutto nella Skoda Superb SW c’è un abitacolo da MPV, nel quale i passeggeri posteriori possono permettersi di accavallare le gambe, anche se davanti siede uno di alta statura.

In più, per chi vuole una seduta tipo chaise-longue, da oggi, agendo su un comando elettrico, si può spostare in avanti il sedile anteriore pur restando comodamente seduti dietro.

Il vano bagagli, a prova di trasloco, è una piacevole conferma: aperto il portellone (elettricamente a richiesta) si possono stivare da 633 a 1.865 litri di oggetti.

Comfort da mille e una notte

Insomma, la Superb SW è un’auto perfetta per viaggi, anche lunghissimi, da mille e una notte, in cui la parola comfort assumerà un significato forte e particolareggiato.

Perché la station wagon di Skoda è silenziosa, non ha fruscii molesti e passa sempre dolcemente sulle asperità, siano quelle secche della città o gli avvallamenti tipici dell’autostrada.

Insomma, che sia per piacere o per lavoro, arriverete alla meta sempre rilassati.

Alla guida: rilassata

Il rovescio della medaglia è nel carattere, che latita un po’.

Il TDI da 170 CV della Superb, accoppiato al magistrale DSG a 6 rapporti, è più che sufficiente.

Piuttosto, è il resto a essere stato progettato per viaggiare tranquilli.

A cominciare dall’assetto, sempre morbido e incline al rollio, e dallo sterzo, di stampo turistico.

Senza mai trascurare la sicurezza di marcia sorvegliata, oltre che dall’ESP, da tarature del telaio che rendono la guida facile, alla portata di qualsiasi conducente.

Tanta qualità a buon prezzo

Infine, quando ti aspetti che la Superb abbia già dato tutto, ecco che cala il jolly: l’eccellente rapporto qualità-prezzo.

Perché con una cifra base di circa 25.000 euro la station wagon ceca offre, oltre a spazio, comfort e qualità costruttiva, una dotazione da categoria superiore.

Già nell’allestimento base, infatti, abbiamo sette airbag, cerchi in lega, climatizzatore automatico bi-zona, cruise control, fendinebbia, monitoraggio pressione pneumatici, radio con lettore cd/mp3 e presa Aux.

Insomma, una dotazione decisamente ricca, che si riconferma anche nel modello 2013, leggerissimamente ristilizzato.

Scheda Tecnica
N. cilindri/cilindrata 4/1.968 cc
Potenza 125 kW/170 CV a 6.200 giri
Coppia 350 Nm a 1.750 giri
Cambio automatico a 6 rapporti
Trazione anteriore
Velocità max 221 km/h
Acc. 0-100 km/h 8,7 secondi
Consumo misto 18,5 km/l
Emissioni CO2 141 g/km
Dimensioni 4,83/1,82/1,51 m
Bagagliaio 633/1.865 dm3
Bollo 354,75 euro