• pubblicato il 07-11-2014

Smart: il nuovo capitolo ForTwo e Forfour

di Junio Gulinelli

Tutta nuova con due o quattro posti, motori tre cilindri (aspirato o turbo) e finalmente una trasmissione automatica "vera"

IN BREVE
     
Comfort
I 10 cm in più di larghezza per la ForTwo si sentono eccome. La ForFour dietro non è claustrofobica e il portabagagli spazioso.
     
Costi
È un'auto veramente ben fatta, premium a tutti gli effetti ma il prezzo, full optional, lievita in zona rossa.
     
Piacere di guida
I motori vivaci, l'handling migliorato e il cambio a doppia frizione fanno di lei un bel giocattolino da guidare.
     
Ambiente
Il motore turbo invoglia alla guida vivace e in quel caso si risente un po' nei consumi.

Nuovi motori, nuovo cambio, nuovo autotelaio e look maturato; la Smart 2014 inizia una nuova tappa della sua storia e lo fa da Barcellona (città scelta per la presentazione alla stampa internazionale), stesso luogo dove, 14 anni fa, debuttava la prima generazione.

E non c'è location migliore perché chi conosce la “Ciudad Condal” sa che è una città “smart” (piccola, sempre soleggiata e culturalmente frizzante) dove la micro-car premium tedesca si sente più che a suo agio; un pesce nell'acqua.

Più agile che mai

E nel progettare questa nuova generazione in Mercedes si sono ispirati proprio alle città europee, brulicanti di veicoli, con l'obiettivo di migliorare quella che, da sempre, è stata la caratteristica numero uno della Smart: l'agilità.

La city car da due posti guadagna una marcia in più nel traffico cittadino, riducendo il diametro di volta a soli 6,95 m, un primato assoluto. Stesso discorso per la Smart ForFour alla quale, grazie al posizionamento posteriore del motore che lascia più libertà di giro alle ruote anteriori, bastano 8,25 metri per compiere un giro su se stessa. Esattamente come la Smart ForTwo attuale.

Cosa significa? Significa che se giri tutto lo terzo la piccoletta nella quale sei seduto ruota praticamente attorno all'asse posteriore. Facile immaginarsi, quindi, la praticità di parcheggio o di manovra, ad esempio nei claustrofobici spazi di un garage o nei vicoletti di un centro storico (varchi permettendo).

Comfort migliorato: crescono i volumi interni

Altra dote aggiunta alla Smart 2014 è legata al comfort. La nuova generazione della ForTwo mantiene la stessa lunghezza della precedente (2,69 metri) ma si allarga di ben 10 cm, o 100 mm che fa ancora più effetto. Ora la Smart è larga 1,66 metri, come la sorella a quattro posti (la ForFour) che però raggiunge i 3,49 metri di lunghezza.

Ed effettivamente, quando ti siedi a bordo, ti accorgi immediatamente dello spazio in più. Tra l'altro sei accolto da sedili avvolgenti estremamente comodi e anch'essi più grandi.

Dal posto guida quasi non si percepisce differenza di spazi tra le due Smart, solo quando sei sulla ForFour e ti giri vedi due posti in più (tra l'altro non poi così striminziti).

Inoltre per la più grande tra le due sono state pensate portiere posteriori che si aprono con un angolo più ampio rispetto alla media, in modo da facilitare l'ingresso nell'abitacolo o il carico di bagagli.

Look maturato

Capitolo estetica: il cambiamento è abbastanza netto, soprattutto nella parte frontale, le forme più compatte e le linee disegnano una silhouette più sbarazzina e divertente. I gusti estetici sono relativi e qualcuno potrebbe rimpiangere, sotto questo aspetto, la vecchia generazione ma è indiscutibile che questa nuova Smart abbia un look più maturo, anche dentro l'abitacolo in cui il design è curato in ogni minimo dettaglio.

Sicurezza: sistemi da vera Mercedes

Sotto il profilo della sicurezza, la nuova Smart 2014 fa un balzo in avanti con la cellula Tridion ulteriormente rinforzata grazie all'uso di una maggiore percentuale di acciai ad alta resistenza e grazie anche agli avanzati sistemi di assistenza alla guida, fino ad oggi riservati alle Mercedes. Le nuove Smart, infatti, sono insensibili al vento laterale, si accorgono se non si mantiene la distanza di sicurezza e quando si abbandona inavvertitamente la corsia di marcia.

I passi in avanti

E fin qui si è detto ciò che è stato aggiunto e che rappresenterà le armi in più di questa gamma.

Poi, però (e forse ancora più importante) la nuova Smart è stata “corretta” lì dove le precedenti generazioni hanno lasciato a desiderare: la trasmissione prima di tutto.

Trasmissione: finalmente un vero cambio automatico o (perché no) manuale

Ora la nuova Smart 2014 la si potrà equipaggiare con il cambio manuale a cinque marce – che regala un ottimo feeling con la sua morbidezza, velocità e reattività – o con il nuovo, inedito, automatico “vero” a doppia frizione e sei rapporti twinamic, per il quale ci vogliono 1.000 euro in più.

La tentazione sarà, ovviamente, quella di allestire la Smart con una trasmissione automatica finalmente all'altezza del brand tedesco (ad un prezzo aggiuntivo non eccessivo) ma tutto sommato con il tre cilindri sovralimentato da 90 CV (della versione in prova) che spinge vivacemente, sia la leggera due posti che la quattro posti, si può anche apprezzare il piacere della guida con il manuale. Da non sottovalutare questa opzione.

Il nuovo autotelaio

Un passo molto grande, poi, la nuova generazione della Smart lo ha fatto anche con il nuovo autotelaio. Questo sa offrire un handling divertente che non ti fa mai perdere la fiducia, neanche spingendo tra le curve. La nuova Smart è molto più stabile e composta di prima.

Tecnicamente entrambe le versioni Smart ForTwo e Smart ForFour montano all'anteriore sospensioni McPherson con molle elicoidali, ammortizzatori bitubo e una barra stabilizzatrice; dietro troviamo invece il sistema De Dion con molle elicoidali e ammortizzatori bitubo.

Motori tre cilindri: aspirato o turbo

La gamma motori della Smart 2014 comprende i nuovi tre cilindri: l'aspirato da 999 cc, 71 CV e 91 Nm (a 2.850 giri) o il 898 cc turbo da 90 CV e 135 Nm (a 2.500 giri). Più avanti arriverà in listino anche la versione più blanda da 60 CV.

Tutti Euro 6 i propulsori della nuova Smart garantiscono prestazioni vivaci e sanno essere divertenti da guidare. Rispetto ai consumi i dati non sono male: almeno quelli dichiarati dalla Casa (ciclo combinato) sono di 4,1l/100 km per la versione da 70 CV, 4,2l/100 km per la variante turbo da 90 CV.

Equipaggiamento, allestimenti e prezzi della nuova Smart 2014

Per quanto riguarda gli allestimenti la nuova Smart 2014 arriva con 5 diverse proposte: Youngster, Sport edition#1, Passion, Proxy e Prime. Per la ForTwo si parte da 12.750 euro, per la ForFour da 13.400 euro.

Di base l'equipaggiamento comprende Cool & Audio System, servosterzo tempomat, Crosswind Assist Kneebag e luci a LED. Via via che si sale con gli allestimenti troviamo anche optional come il volante e la pedaliera sportivi, terminale cromato, interni bicolore, slot per smartphone (100 euro se scelto da solo), tetto panoramico, sistema Lane Keeping Assist, cerchi bicolore interni in pelle e sensori di parcheggio.

SCHEDA TECNICA
  • ForTwo - Lunghezza
    2.695 mm
  • ForTwo - Larghezza
    1.663 mm
  • ForTwo - Altezza
    1.555 mm
  • ForTwo - Bagagliaio
    260 Litri
  • ForTwo - Motore
    3 Cilindri - 898 cc turbo
  • ForTwo - Potenza
    90 CV - 135 Nm
  • ForTwo - Consumi
    4,2l/100 km
  • ForTwo - Emissioni
    97g/km
IDENTIKIT
Smart: il nuovo capitolo ForTwo e Forfour

L'opinione dei lettori