• pubblicato il 25-02-2016

Subaru Forester MY16, ancora più ricca

La SUV delle Pleiadi guadagna alcune modifiche estetiche e una dotazione di serie completissima

IN BREVE
     
Comfort
Sospensioni durette (ma eccezionali in off-road) e motore un po’ rumoroso.
     
Costi
Il prezzo è nella media del segmento mentre per quanto riguarda i consumi c’è chi se la cava meglio.
     
Piacere di guida
Imbattibile in fuoristrada, normale su asfalto.
     
Ambiente
La Subaru Forester del nostro test emette parecchia anidride carbonica: 163 g/km di CO2.

La Subaru Forester MY16, ultima evoluzione della SUV delle Pleiadi, si presenta sul mercato con alcune modifiche estetiche e con una dotazione di serie ancora più ricca. Per quanto riguarda i cambiamenti stilistici segnaliamo il nuovo design dei cerchi in lega e del paraurti anteriore mentre dentro troviamo un volante rivisto (ora con razza centrale forata) e rivestimenti in materiale “soft touch”.

Alla voce “accessori” segnaliamo invece i fari a LED (non disponibili sulla versione “base” Free) con regolazione elettronica, il sedile del guidatore elettrico con funzione di memoria a 8 posizioni e il supporto alla tecnologia Siri.

Auto di sostanza

La Subaru Forester ha sempre preferito la sostanza all’apparenza e la MY16 non fa eccezione: gli interni sono più robusti che raffinati e la dotazione di serie del ricchissimo allestimento Sport Unlimited offre un mare di accessori utili nell’uso quotidiano. Qualche esempio: bagagliaio con chiusura elettronica, cambio automatico Lineartronic a variazione continua con paddle al volante, cerchi in lega da 18”, climatizzatore automatico bizona, cruise control, paraurti sportivo, pedaliera in alluminio, sedile guida con memoria, sedili in pelle regolabili elettricamente, sedili, parabrezza e specchietti riscaldati, sistema Harman Kardon con Bluetooth, 8 altoparlanti e navigatore, Smart entry, telecamera posteriore, tetto apribile, vetri posteriori privacy, volante e pomello del cambio in pelle.

I passeggeri posteriori hanno, come sempre, tantissimo spazio nella zona della testa mentre il bagagliaio - dalla capienza migliorabile - ha una soglia di carico un po’ troppo alta.

Ideale per l’off-road

Passano gli anni ma la Subaru Forester resta una delle SUV più efficaci in fuoristrada: le sospensioni (un po’ durette) sono robustissime e consentono alla 4x4 giapponese di affrontare qualsiasi superficie senza problemi. L’utilissimo sistema X-Mode - presente esclusivamente sulle varianti automatiche - è attivabile fino a 40 km/h e mantiene la velocità costante nelle salite e nelle discese più impegnative.

Buona su asfalto

Su asfalto si può beneficiare di un posto guida comodo (bastano pochi minuti per sentirsi a proprio agio) e di uno sterzo leggero anche se il comfort è penalizzato da un motore non molto silenzioso.

Il propulsore 2.0D della Subaru Forester MY16 - un due litri boxer turbodiesel da 147 CV e 350 Nm di coppia - è un piccolo gioiello della tecnica: regala prestazioni nella media del segmento (188 km/h di velocità massima e 9,9 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari) ma è abbinato all’eccezionale cambio automatico Lineartronic a variazione continua (con sette rapporti virtuali). Una trasmissione fluida che potrebbe convincere anche i più irriducibili difensori della leva manuale.

Alti e bassi nella sicurezza

La dotazione di sicurezza della Sport Utility nipponica è priva di tutte le ultime “diavolerie” moderne presenti sulla concorrenza: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia, controlli di stabilità e trazione e poco altro. Non ci sono neanche i sensori di parcheggio, rimpiazzati da un’utile telecamera posteriore.

La Subaru Forester MY16 si riscatta con un comportamento stradale molto coinvolgente e con freni potentissimi: due elementi che contribuiscono ad aumentare la sensazione di protezione.

Prezzo e costi

La Subaru Forester 2.0D Sport Unlimited MY16 costa 40.590 euro: un prezzo adeguato ad una dotazione di serie molto ricca. Buona anche la garanzia di tre anni o 100.000 km.

La tenuta del valore non è delle migliori (tra i “subaristi” è molto apprezzata ma resta una 4x4 di nicchia) e la concorrenza offre consumi dichiarati più contenuti (15,9 km/l). La buona notizia, però, è che anche guidando in modo sportivo è praticamente impossibile stare sotto quota 10.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4 boxer/1.998 cc
  • Potenza
    108 kW (147 CV) a 3.600 giri
  • Coppia
    350 Nm a 1.600 giri
  • Cambio
    automatico a variazione continua
  • Trazione
    integrale permanente
  • Velocità massima
    188 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    9,9 secondi
  • Consumo
    15,9 km/l
  • Dimensioni
    4,60/1,80/1,74 metri
  • Passo
    2,64 metri
  • Bollo
    288,96 euro
IDENTIKIT
Subaru Forester MY16, ancora più ricca

L'opinione dei lettori