Volkswagen Passat Alltrack Tre quarti anteriore
  • pubblicato il 18-04-2012

Volkswagen Passat Alltrack: alternativa alla suv

Alternativa alla suv

IN BREVE
Ha la carrozzeria leggermente rialzata, la trazione integrale, come Tiguan e Touareg, e il cambio automatico a doppia frizione. Offre mobilità su ogni tipo di strada.

Non saranno molti e si distingueranno per la scelta: stiamo parlando degli automobilisti che acquisteranno la Passat Alltrack, un modello che si colloca a metà strada tra le vetture tradizionali e le SUV.

L’abbiamo provata in anteprima, scoprendo ciò di cui dispone per facilitare la guida su terreni con scarsa aderenza.

In pratica, il programma Offroad che Volkswagen offre su Tiguan e Touareg è ora applicato anche sulla Passat Variant, che ha l’assetto rialzato di 30 mm.

Nell’utilizzo pratico, premendo un tasto la vettura si adatta: l’ABS modifica gli intervalli d’intervento per facilitare la frenata, la discesa viene agevolata mentre, per quanto riguarda il motore, il dosaggio e la modalità di erogazione più morbida della potenza rendono più facile la guida.

La trazione 4Motion con giunto differenziale XDS a bloccaggio elettronico favorisce la giusta distribuzione della coppia in curva ed evita allargamenti di traiettoria del muso.

Il cambio è il DSG a doppia frizione.

La Passat Alltrack destinata al mercato italiano avrà un prezzo “importante”, ma coerente al ricco allestimento che comprende, tra gli altri, anche il sistema di rilevazione della stanchezza.

SCHEDA TECNICA
  • N. cilindri/cilindrata
    4/1.968 cc
  • Potenza
    125 kW/170 CV a 4.200 giri
  • Coppia
    350 Nm a 1.750 giri
  • Cambio
    doppia frizione a 6 rapporti
  • Trazione
    integrale
  • Velocità
    max 211 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    8,9 secondi
  • Consumo misto
    16,9 km/l
  • Emissioni CO2
    155 g/km
  • Dimensioni
    4,77/1,82/1,55 m
  • Bagagliaio
    588/1.716 l
  • Bollo
    354,75 euro
IDENTIKIT
Volkswagen Passat Alltrack: alternativa alla suv

L'opinione dei lettori