• pubblicato il 02-10-2016

Volvo S90 D5 AWD Geartronic, la prova sulle strade pugliesi

Comfort da prima classe e sicurezza a 5 stelle con il Pilot Assist

IN BREVE
Lusso discreto, comfort da prima classe e sicurezza ai massimi livelli: la S90 è l’ammiraglia di Volvo che sostituisce la S80. Lo stile è quello del nuovo corso di Volvo nato con la XC90, pulito ed elegante; l’abitacolo è quasi ineccepibile, accogliente, ben isolato dai rumori esterni. E la sicurezza è sempre al primo posto nei pensieri del costruttore di Goteborg. Sulla S90, infatti, debutta il Pilot Assit, il primo step verso la guida autonoma.

Cinque metri (o quasi) di eleganza e comfort. La Volvo S90 è l’ammiraglia di Goteborg, raccoglie l’eredità della S80 e si inserisce nel segmento delle berline medio-grandi. Ovvero si affianca al trittico tedesco Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes Classe E, quest’ultima da poco rinnovata, quindi l’unica ad avere un sistema assistenza alla guida paragonabile al Pilot Assist.

Gli interni sono comodi e moderni, con un grande schermo dal quale si controllano quasi tutte le funzioni dell’auto. Lo spazio abbonda per quattro passeggeri, mentre il quinto deve fare i conti con la presenza di un tunnel centrale importante e con una seduta meno generosa.

Motori a 4 cilindri

La gamma di motori della Volvo V90 è tutta a 4 cilindri: si tratta dello stesso propulsore da 2.0 litri diesel declinato in tre varianti di potenza: alla base c’è il D3 da 150 CV e all’opposto il D5 da 235 CV, passando per l'intermedio D4 da 190 CV. 

Due le versioni a benzina, sempre 2.0 4 cilindri, con potenza di 254 e 320 CV. E poi c’è l’alternativa ibrida plug-in: la S90 t8 Twin Engine da 407 CV, in grado di percorrere 45 km con il solo motore elettrico.

La S90 D5 AWD su strada

In Volvo la chiamano “relaxed confidence”. Che tradotto in Italiano significa rilassata fiducia. La Volvo S90 è l’auto giusta per macinare chilometri su chilometri senza fatica, con livelli di stress ridotti al minimo. Al comfort offerto dai sedili comodi e ampiamente regolabili, dall’isolamento dei rumori esterni e dalla dolcezza del cambio automatico, si aggiunge la lunga lista di sistemi di sicurezza attiva in grado di rimediare a molti degli errori commessi da chi sta al volante. 

Detto questo, la Volvo S90 non è una "mollacciona" buona solo a solcare le autostrade. A dispetto delle dimensioni abbondanti, la berlina svedese mostra un’agilità niente male, un rollio limitato, un beccheggio quasi nullo in frenata, e una stabilità esemplare. E se in termini di di guida sportiva non offre le emozioni di alcune concorrenti tedesche, il comfort e la sicurezza non sono secondi a nessuno. D’altra parte la mission di Volvo non è quella di dispensare emozioni. Ma i paddle al volante (non pervenuti) per l’uso del cambio nella modalità sequenziale li avremmo graditi.

Le prestazioni della S90 D5 AWD, equipaggiata con un 2.0 4 cilindri da 235 CV e 480 Nm, sono del tutto soddisfacenti: 240 km/h di velocità massima e 0-100 in 7 secondi netti. Il tutto con un consumo medio dichiarato di 4,8 l/100 km.

I sistemi di sicurezza

Fin dagli esordi il marchio svedese ha prodotto modelli che si sono sempre rivelati un passo avanti dal punto di vista della sicurezza: ha introdotto il parabrezza in vetro laminato negli anni Quaranta, le cinture di sicurezza a tre punti nei Sessanta, la plancia imbottita per ridurre i danni da impatto, il seggiolino per bambini, gli airbag laterali e altro ancora.

La S90 ha una dotazione di sicurezza a 5 stelle: l’equipaggiamento di serie prevede il Run-off Road Mitigation, ovvero un allarme che percepisce la disattenzione del guidatore e agisce su sterzo e freni per evitare incidenti; il cruise control adattivo; il sistema che assorbe l’urto nel caso in cui l'auto finisca in un fosso, riducendo la possibilità di causare danni alla spina dorsale; il City Safety, che evita o riduce l’impatto delle collisioni con altri veicoli, con i pedoni e con animali di grossa taglia. 

Ma la vera novità è rappresentata dal Pilot Assist, di serie su tutta la gamma S90 e V90, in funzione fino alla veocità di 130 km/h. Si tratta del primo passo verso la guida autonoma, anche se di guida autonoma - come giustamente sottolineano gli uomini di Volvo - non possiamo parlare. 

Il Pilot Assist

Il Pilot Assist mantiene la vettura in carreggiata (dunque è anche in grado di curvare autonomamente), mantiene la distanza di sicurezza dall’auto che precede, e frena automaticamente se l’auto davanti rallenta. Insomma, gestisce sterzo, acceleratore e freni. 

Tutto ciò, però, va visto come un aiuto in caso di distrazione, e per nessun motivo vanno tolte le mani dal volate. Anche perché, dopo meno di un minuto in cui non si tocca il volante, il sistema si disattiva in automatico.

I sistemi di sicurezza a pagamento sono sono il Blind Spot Information, ovvero l’ausilio al sorpasso, il Rear Collision Warning che avvisa di un eventuale pericolo di collisione posteriore, e il Cross Traffic Alert, che impedisce alla vettura di avanzare qualora dall'altro senso di marcia sopraggiunga un veicolo. 

I prezzi di listino della S90

La Volvo S90 D5 AWD Geartronic è in listino con prezzi a partire da 58.550 euro nell’allestimento Momentum e raggiunge i 64.180 in quello Inscription.

SCHEDA TECNICA
  • Lunghezza
    4963 mm
  • Larghezza
    1879 mm
  • Altezza
    1443 mm
  • Peso in ordine di marcia
    1.798 kg
  • Bagagliaio
    500 litri
  • Motore
    2.0 4 cilindri diesel
  • Potenza massima
    235 CV
  • Coppia massima
    480 Nm
  • Velocità massima
    240 km/h
  • Accelerazione 0-100 km/h
    7 secondi
  • Consumo medio
    4,8 l/100 km
  • Emissioni di CO2
    127 g/km
IDENTIKIT

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Volvo S90 D5 AWD Geartronic, la prova sulle strade pugliesi

L'opinione dei lettori