Fiat-Bravo-1.4 16V T-Jet Dynamic-turbojet

prove
Fiat
Bravo
1.4 16V T-Jet Dynamic
/srv/www/virtuals/www_panoramauto_it/var/ezflow_site/storage/ugc/4f18d4852a8d9/284778_2287495189417_1310057369_32688521_4992500_n.jpg
/srv/www/virtuals/www_panoramauto_it/var/ezflow_site/storage/ugc/4f18d4852a8d9/300935_2617876848752_1310057369_33038132_1215414654_n.jpg
/srv/www/virtuals/www_panoramauto_it/var/ezflow_site/storage/ugc/4f18d4852a8d9/300935_2617877088758_1310057369_33038134_665108917_n.jpg
Non ci sono oggetti correlati.

Ho acquistato la Fiat Bravo 1.4 Turbo 150CV, mia attuale auto, a Settembre 2010.

Siamo insieme da oltre un anno, e in questo lasso di tempo ho imparato a conoscerla piuttosto a fondo; ho imparato a valutarne luci ed ombre, pregi e difetti.

Il motore, pur essendo di vecchia concezione (deriva infatti dall'ormai collaudata ed apprezzata famiglia "FIRE"), è la parte che maggiormente mi ha attratto. Sviluppata secondo i dettami del "downsizing", questa piccola unità turbocompressa stupisce per fluidità di marcia (soprattutto nell uso cittadino) e per la  coppia disponibile fin dai bassi regimi (merito anche della piccola turbina IHI, che fin da subito si fa sentire).

Il motore in questione eroga 150 CV a 5.500 giri e 206nm di coppia: numeri di tutto rispetto soprattutto se si considera la cilindrata di 1368cc.

La cosa che più di tutte colpisce è la grande fluidità e la costanza con cui il motore spinge praticamente già dai 2.000 giri fino ai 5.000. Il limitatore entra a 6.500 giri.

La velocità massima è di 213Km/h, mentre lo scatto da 0 a 100 avviene in 8,5 secondi.

L'auto, nel complesso, è divertente; ovviamente ha i suoi limiti imposti da peso ed assetto. Non è certo una "hot hatch", ma è comunque un buon compromesso tra comfort e prestazioni. L'assetto non è dei migliori, specie se siete abituati a fare qualche puntatina in pista. La vettura, nei tratti più guidati, tende ad imbarcarsi sensibilmente.

Il cambio, un sei marce manuale, fa il suo dovere senza infamia e senza lode: non è un cambio prettamente sportivo e si fa apprezzare maggiomente nella guida cittadina che in quella estrema.

La frizione leggera è un toccasana durante la  guida nel traffico.

Lo sterzo, purtroppo, è poco preciso e non troppo reattivo (a causa dell'eccessivo peso all'avantreno).

La visibilità in curva è limitata per via del robusto montante; per quanto riguarda la visibilità posteriore il problema è analogo: anch'essa è limitata dal massiccio montante, e questa pecca si sconta durante le manovre di parcheggio.

Il sound del quattro clilindri Fiat è piacevole: si fa sentire senza essere invadente. Il "fischio" della turbina è anch'esso sempre presente, ma è un'ottima compagnia (almeno per chi scrive).

Gli spazi di frenata sono rassicuranti.

La vettura (lunga 434 centimetri, larga 179, alta 149) offre una discreta abitabilità. Tuttavia bisogna riconoscere che  le persone over 1,85 hanno difficoltà a trovare la posizione di guida ideale;

stessa cosa per quanto concerne l'abitabilità posteriore. I più alti non hanno vita facile se seduti dietro. Lo spazio per le gambe è appena sufficente.

Ottimo, invece, il bagagliaio: esso ha una capienza di  400 litri, che diventano 1175 con i sedili posteriori abbattuti.

La plancia è ben rifinita: certamente non al livello della principale rivale teutonica Golf, ma la scelta di determinate plastiche morbide è quanto meno appagante alla vista e al tatto. Alcuni dettagli del sottoporta e del tunnel centrale, al contrario, non sono il top, e anzi, sono una vistosa lacuna nei confronti della concorrenza. L'allestimento Dynamic è relativamente completo: offre cerchi da 16 pollici, clima, radio CD, computer di bordo, fendinebbia, e maniglie in tinta con la carrozzeria.

La sicurezza a bordo di Fiat Bravo è ai massimi livelli: 7 airbag, EBD, ABS, ESP, FPS e l'utilissimo Hill Holder, fanno parte del pacchetto fornito di serie da Fiat. Non a caso, la Segmento C italica, si è guadagnata le ambite 5 stelle nei crash test Euroncap.

PRO:

-Sicurezza

-Elasticità del motore

-Volume di carico

-Prestazioni

-Cilindrata piccola (vantaggio per quanto riguarda i costi assicurativi)

CONTRO:

-Consumi (12/13 Km con un litro mantenendo un'andatura normale, 6-7 con guida più briosa)

-Assetto inadatto alla guida più estrema

-Alcuni dettagli degli interni

-Mancanza di allungo oltre i 5.000 giri

Il rapporto qualità-prezzo della vettura in questione è ottimo: in particolare se si prendono in considerazione le numerose vetture Km/0 che godono di fortissimi sconti.

Il prezzo, rispetto a quello dei veicoli offerti dalla concorrenza, è decisamente competitivo.

La Bravo soffre su alcuni fronti, ma il risparmio è notevole. Inoltre per quanto concerne la sicurezza attiva e passiva, la Seg. C torinese è al Top.

Con il "senno di poi" la ricomprerei.

Il T-jet è un motore interessante, e le sue specifiche caratteristiche mi hanno colpito.

Prima di questa possedevo un'auto che montava un motore che era agli antipodi: il T-jet con le sue peculiarità è riuscito a conquistarmi e non farmi pentire del cambio radicale.

Quindi si! Sono più che soddisfatto.

No
No
1770068
15760
15971
19724