Gustosa e sicura

Fuori città

Eccolo qui il capitolo più atteso. In cui la A1 è chiamata a fare i conti con l’icona Mini. Ciò che salta subito all’occhio, dopo le prime curve, è uno sterzo un po’ strano, a cui bisogna fare l’abitudine. Inizialmente sembra un po’ distaccato; poi, via via che i km passano, lo si scopre preciso e fedele (anche se meno rispetto a quello della Mini). Così come l’assetto: se stuzzicato a dovere, regala una tenuta magnifica e una reattività della coda controllata, che aiuta l’inserimento in curva senza mai pregiudicare la sicurezza. A mancare è solo un pizzico di coinvolgimento: quest’Audi è precisa e granitica, forse troppo per i più “smanettoni”. Solo lodi per il motore, che spinge cattivo fino a quasi 7.000 giri, ben supportato dal velocissimo cambio a 7 rapporti, un filo lento solo in fase di scalata (manuale). Sul bagnato può comparire qualche problema di motricità, è vero, ma il differenziale elettronico XDS, che impedisce i pattinamenti frenando la ruota interna, è una manna quando si vuole tirare, poiché diminuisce drasticamente il sottosterzo in uscita.

0
09/11/2011 12:13
09/11/2011 12:13
audi, a1, citycar
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: a1 a1 , Audi Audi , city car city car