Un po’ troppo ingombrante

Città

Trovare posto a un incrociatore da 5 metri, nelle strette viuzze del centro, non è impresa semplice. Richiede pazienza, ma per fortuna non doti di guida sopra la media. Certo, bisogna sborsare 925 euro per il park control, altri 535 se si vuole la telecamera o 1.390 per il sistema di parcheggio automatico, ma poi la tecnologia facilita le manovre. Una volta in marcia, inoltre, ci si dimentica in fretta delle dimensioni: lo sterzo pronto e l’elasticità del 3.0 TDI consentono di muoversi con agilità e, solo nei passaggi più stretti, l’ingombro torna a essere un problema. La soluzione? Anche in questo caso si chiama pazienza: come le sue dirette concorrenti, la A6 non è l’auto ideale per “dribblare” SUV in doppia fila fuori dalle scuole, furgoni in scarico merci, ecc. Meglio godersi il silenzio del motore in stand-by (anche se lo spegnimento del TDI innesca qualche scossone) e il comfort delle sospensioni: nonostante l’assetto sportivo montato sull’esemplare in prova, l’assorbimento è esemplare. Va detto però, a chi predilige il comfort, che i cerchi da 19” vanificano un po’ l’ottimo lavoro del telaio, soprattutto sulle asperità più secche.

0
20/07/2011 23:31
21/07/2011 11:00
audi, a6, berlina
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: a6 a6 , Audi Audi , berlina berlina