Assetto à la carte

Città

Sulle prime, può sembrare strano che una BMW sia così comoda e accondiscendente anche nel traffico, tra pavé, tombini e rotaie del tram. Il merito sta nella sigla DDC (Driving Dynamic Control): un tasto sul tunnel centrale permette di variare la risposta delle sospensioni, capaci di assorbire le asperità come di rispondere attentamente fra le curve. Selezionata la modalità Comfort, quindi, l’abitacolo rimane ovattato e ci si può godere la dolcezza del cambio automatico a 8 rapporti. Ovviamente, tutto questo si paga: fanno 2.470 euro - incluso il DDC - ben spesi. Soprattutto con questo fantastico 2 litri turbodiesel da 184 CV, pronto in basso come in alto, regolare e molto fluido. Un difetto? Parcheggiare può essere un problema, per via del lunotto piccolo. Ecco la soluzione: sensori posteriori (484 euro) e, volendo, anche la telecamera (454 euro).

0
15/11/2011 21:30
16/11/2011 11:00
bmw, serie 1, auto sportiva
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: BMW BMW , serie 1 serie 1 , sportive sportive