Un abitacolo spazioso e flessibile

Vita a bordo

La possibilità di offrire sette posti, complessivamente comodi, è il piatto forte della Orlando (anche se dietro è sempre meglio lasciare due giovanetti...). I due sedili supplementari scompaiono a filo del pianale e si lasciano estrarre in un baleno. Unico neo, la presenza della cappelliera che ostacola non poco l’operazione. In compenso la seconda e la terza fila di sedili sono rialzate per offrire una miglior visuale agli occupanti. La posizione di guida è nel complesso discreta: peccato che la gamba destra tocchi la console centrale, un po’ larga. Console, peraltro, realizzata in una plastica davvero economica. Del resto, le finiture non sono esattamente il punto forte della vettura e in marcia si avvertono cigolii e scricchiolii. Ultima annotazione per il bagagliaio. La capienza è nella media viaggiando in cinque; in sette, si possono portare delle borse ventiquattr’ore.

0
29/07/2011 23:35
30/07/2011 11:00
chevrolet, orlando, monovolume
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore