Diverte con brio senza esagerare

Fuori città

Se la voglia di toccare un pezzetto di cielo viene già fra le mura, figuriamoci quando entrano in gioco i profumi della natura.

Il dito va al solito pulsante: 16 secondi da tutto chiuso a tutto aperto, anche fino a 120 km/h di tachimetro.

Il prezzo da pagare? Una certa quantità di rumorosi fruscii, soprattutto superati i 90 km/h.

Per il resto, è tutta goduria.

Da intendersi nel senso tranquillo e pacioso del termine.

Perché la DS3 viaggia forte, volendo.

Ma non è questo che chiede.

Potete guidare brillanti, godendovi traiettorie e prestazioni, ma il consiglio è quello di non esagerare.

Se il piede diventa molto pesante, infatti, la cabrio del Double Chevron comincia a coricarsi un bel po’ sulle ruote, risentendo anche di un certo sottosterzo, specie nell’uscita dalle curve più strette.

Nondimeno, le sensazioni che giungono ai polpastrelli dalla corona del volante raccontano di uno sterzo piuttosto progressivo, correttamente demoltiplicato, ma avaro di informazioni e un filo innaturale all’aumentare dell’andatura.

Il cambio manuale a sei rapporti, invece, richiede movimenti rapidi: più sarete veloci, meglio entreranno le marce.

L’1.6 turbo, vecchia conoscenza del gruppo PSA, fa faville ai regimi intermedi ed è anche piuttosto elastico.

Dote che, per godersi un saliscendi collinare, ha la sua importanza.

0
12/07/2013 14:28
12/07/2013 16:00
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: cabriolet cabriolet , Citroen Citroen , DS3 DS3