Dinamica ok, meno la visibilità

Sicurezza

La DS3 avrà anche perso la... testa, ma sicuramente non per quanto riguarda il livello di sicurezza complessiva.

Perché se a salvaguardia degli occupanti ci sono ben sei airbag, i montanti fissi regalano tanta protezione in più negli impatti rispetto alle cabriolet classiche.

È lecito attendersi, quindi, un bel voto nei crash-test Euro NCAP (la sorella tutta chiusa prese, nel test effettuato quattro anni fa, il punteggio massimo).

Nulla da segnalare nemmeno sulle tarature dell’assetto, con un retrotreno sicuro perfino se si violentano volante e pedale del gas.

A proposito: schiacciandolo senza ritegno a centro curva, dovrete imparare a gestire una certa tendenza ad allargare la traiettoria, intuitivamente correggibile da tutti i guidatori solo alleggerendo la pressione sull’acceleratore.

Anche forzando la mano, insomma, la DS3 Cabrio non perde quella compostezza che contraddistingue pure la sorella con il tetto in lamiera.

Nella media delle concorrenti la grinta dell’impianto frenante, con un pedale fin troppo pronto e sensibile.

Non alla fatica, perché nelle nostre prove abbiamo registrato spazi contenuti e un’ottima resistenza al fading.

Il voto scende nella visibilità: ok davanti, compromessa, come abbiamo detto, dal lunotto piccolo dietro.

0
12/07/2013 14:53
12/07/2013 16:00
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore