Due motori sono meglio di uno...

Fuori città

Le contromisure assunte dai tecnici Citroën per contrastare il peso importante (e la sua particolare distribuzione, a causa del motore elettrico posteriore) si sentono tutte quando si guida con piglio sportivo.

Il rollio è tutto sommato ben contenuto, le sospensioni non si producono in ondeggiamenti eccessivi e la precisione di guida ne trae guadagno.

Tuttavia, alzando ulteriormente il ritmo, emergono i limiti di uno sterzo estremamente pronto al centro, questo sì, ma poco incline a trasmettere il giusto feeling ai polpastrelli e carente di precisione ai piccoli angoli.

Il retrotreno è ben lieto di prendere parte al gioco ma, esagerando con il gas, compare un deciso sottosterzo.

Le prestazioni rilevate stanno lì a testimoniare che il sistema bi-motore funziona: in modalità Sport, premendo a fondo l’acceleratore, i due propulsori (200 CV totali) spingono forte fino a 3.500 giri, poi interviene una certa ruvidezza che consiglia di cambiare marcia.

Costringendovi a far conoscenza con un cambio automatico un po’ guastafeste: lento nel passare al rapporto superiore quando gli si delega totalmente la gestione, non migliora neppure in manuale, quando si chiamano le marce con i paddle.

0
15/05/2012 19:15
16/05/2012 11:00
citroen, ds5, berlina
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: berlina berlina , Citroen Citroen , ds5 ds5