È davvero diventata grande

Città

Ovviamente la classica 500 con i suoi 3,55 metri di lunghezza si muove più agile e soprattutto è più facile da parcheggiare della sorellona.

Tuttavia, la 500L ha delle buone frecce al suo arco nel traffico urbano.

Tanto per iniziare, offre una corretta visibilità di marcia: cosa che rende più facile tenere sotto controllo i pedoni e i ciclisti.

La buona visione frontale e laterale aumenta la sicurezza nell’attraversamento degli incroci e ai passeggeri regala una piacevole sensazione di poter stare immersi nella città.

Lo sterzo è leggero e non manca il tasto City che, alle andature cittadine, aumenta l’assistenza elettrica, per rendere più maneggevole l’auto alle basse velocità.

In fase di parcheggio, però, ci si accorge che la visibilità offerta dal lunotto non è paragonabile a quella delle altre vetrature, sicché bisogna affidarsi più al bipbip dei sensori di parcheggio (300 euro ) che alla propria vista.

Per acquistare il City Brake Control, invece, bisognerà aspettare qualche mese: il dispositivo riesce ad attivare una frenata d’emergenza in caso di imminente impatto (sotto i 30 km/h).

Quanto al comfort, le sospensioni non sono morbide ma filtrano abbastanza, anche grazie al passo lungo dell’auto (261 cm) e alla buona escursione.

0
14/09/2012 15:28
14/09/2012 15:28
fiat, 500l, monovolume
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: 500L 500L , Fiat Fiat , monovolume monovolume