Ford Fiesta Frontale
  • pubblicato il 13-06-2012

Ford Fiesta: se la gioca sul design e sui consumi

Se la gioca sul design e sui consumi

IN BREVE
Il motore 1.4 turbodiesel permette di percorrere molti km senza chiedere in cambio troppo gasolio.Ma questa vettura è anche originale nella linea e divertente da guidare, benché i cavalli non abbondino.

Griglia anteriore trapezoidale, fari allungati sul profilo laterale e tetto fortemente inclinato verso la coda: l’ultima Fiesta incarna alla perfezione gli elementi forti del “Kinetic Design” di Ford.

Nel complesso un buon lavoro: la vettura ha un’immagine grintosa ed è capace di farsi apprezzare dai giovani (e non solo da loro).

La stessa filosofia del giusto mix tra linee tese e curve è stata applicata con meticolosità anche agli interni, avvolgenti e moderni, realizzati con plastiche e materiali di buon livello.

Pure le finiture sono curate: i particolari in finto alluminio su cruscotto, volante e console, per esempio, danno un tocco di sportività che non guasta.

Peccato che ci sia qualche vite a vista... L’ambiente naturale della Fiesta è, senza dubbio, la “giungla urbana”.

Compatta e maneggevole, la 1.4 TDCi si destreggia con facilità nel traffico.

Tombini e pavé vengono digeriti a dovere dalle sospensioni, che hanno una taratura non troppo morbida, ma confortevole.

Al semaforo l’auto scatta dignitosamente, anche se il 1.4 litri a gasolio da 70 CV non punta sulla verve.

Il cambio, però, ben spaziato e dagli innesti impeccabili - anche se soffre di una corsa un po’ lunga della leva - aiuta molto.

Bene anche lo sterzo, leggero e preciso, che facilita le manovre da fermo.

Un po’ di attenzione va prestata solo ai montanti posteriori piuttosto importanti che, negli incroci ad angolo più acuto, possono riservare qualche problema di visibilità.

E anche in retromarcia si sente la necessità di un aiutino elettronico, come il bip-bip dei sensori di distanza.

La piccola dell’Ovale blu si è rivelata divertente anche fuori città, sfoderando una precisione insospettabile nei percorsi tortuosi e una stabilità più che buona sui veloci curvoni autostradali.

In ambito extraurbano, però, emergono tutti i limiti del propulsore, pigro nella spinta quando non si staziona tra i 1.800 e i 2.500 giri circa.

I consumi, in compenso, sono davvero contenuti.

SCHEDA TECNICA
  • Velocità max
    162 km/h
  • Acc 0-100 km/h
    14,9 sec
  • Consumo medio2
    23,8 km/l
  • Autonomia
    952 km
  • Emissione CO2
    110 g/km
  • Bollo
    131,58 euro
  • Costi chilometrici
    ACI nd
IDENTIKIT
Ford Fiesta: se la gioca sul design e sui consumi

L'opinione dei lettori