Quando serve sa graffiare

Fuori città

Quando serve sa graffiare

Chi conosce un po’ di storia Jaguar saprà benissimo che, da sempre, tutte le auto di Coventry posseggono un DNA brillante, a tratti sportivo, degno convivente di un comfort regale. Ebbene, possiamo affermare che 75 anni di storia (e successi) non hanno scalfito l’indole aggressiva del “giaguaro”. Prima di affrontare il misto, d’obbligo giochicchiare con i tasti sul tunnel: quello con la bandiera a scacchi è il prescelto. Premendolo, la strumentazione digitale s’illumina di rosso, le cambiate si velocizzano (anche tramite i paddle, volendo), il pedale dell’acceleratore diventa più pronto e le sospensioni s’acquattano sull’asfalto. Solo lo sterzo rimane sempre... “lui”: preciso lo è, pronto un po’ meno, leggero sempre. Proprio per questo, talvolta, le informazioni che arrivano ai polpastrelli non sono così dettagliate come si vorrebbe. Tuttavia, un’ottima consolazione è affondare il piede sul gas, perché la sensazione di cattiveria dei 275 CV del V6 biturbo diesel è forte e, anche se il peso, nello stretto, si sente, difficilmente s’avverte d’essere al volante di un’auto goffa e impacciata. Semmai, i più smaliziati potrebbero sentire la mancanza di un sistema a quattro ruote sterzanti (la BMW serie 7, per esempio, può averle) che avrebbe regalato quel pizzico di maneggevolezza in più alla berlinona d’oltremanica.

0
08/07/2011 23:27
jaguar, xj, berlina
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: berlina berlina , jaguar jaguar , xj xj