La visibilità è un problema

Città

Grande e grossa com’è, la Flavia non è certo una vettura da usare per dribblare il traffico dell’ora di punta: inoltre con il tetto chiuso la visibilità laterale e di tre quarti posteriore non è il massimo.

Anche parcheggiare è un’operazione non semplice perché capire bene dove inizia e dove finisce la carrozzeria della cabriolet non è facile e se a tetto aperto va meglio, con la capote alzata si manovra alla cieca e non ci sono i sensori di parcheggio (benedetto chi li ha inventati).

Per fortuna i sensori si possono far montare da qualsisasi elettrauto con meno di 500 euro (ma non ci poteva pensare la Lancia?).

In partenza ai semafori si sconta anche un po’ di inerzia del cambio nel muovere la vettura allo scattare del verde. Poi in marcia tutto migliora.

Lo sterzo è leggero e le sospensioni assorbono bene le asperità.

Sul pavé l’auto scivola via senza scuotere troppo i passeggeri: un comportamemto piacevole.

0
12/10/2012 19:31
12/10/2012 19:31
lancia, flavia, cabrio
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: cabriolet cabriolet , Flavia Flavia , Lancia Lancia