Da guidare senza fretta

Fuori città

Il motore, un quattro cilindri a benzina 2.4 made in USA, dichiara una potenza di 170 CV (che non sono pochi), ma non è esattamente scattante.

In più è coadiuvato da una trasmissione automatica, unica opzione disponibile, flemmatica nei passaggi fra un rapporto e l’altro.

Nei sorpassi capita così di trovarsi spesso con il motore che staziona nella parte alta del contagiri.

Può anche essere usato come un sequenziale, ma non ha i paddles al volante: c’è solo la leva che ha una griglia per l’uso manuale con scorrimento laterale: tiri a sinistra e scali, sposti a destra e sali di marcia.

Poco intuitivo.

Risultato: se serve, lo spunto c’è, bisogna abituarsi a spremere il motore pigiando tutto l’acceleratore per attivare la scalata.

Insomma, occorre rassegnarsi: la Flavia è una vettura da guidare a tetto abbassato sulle statali rivierasche, nella massima flemma.

La guida sportiva è un’altra cosa. Del resto, sulla riviera bisogna guidare piano...

I nostri strumenti hanno confermato le sensazioni con un passaggio da 0 a 100 km/h coperto in 11,2 secondi (un tempo da compatta diesel) e anche in ripresa il cronometro non riferisce meraviglie.

0
12/10/2012 19:32
12/10/2012 19:32
lancia, flavia, cabrio
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: cabriolet cabriolet , Flavia Flavia , Lancia Lancia