C’è (quasi) tutto di serie

Sicurezza

A scuola sarebbe un 8, il voto della Thema in sicurezza. Una valutazione molto positiva, ma non di eccellenza: per incassare il dieci tondo, all’italiana manca qualcosa sia dal punto di vista della tecnologia attiva sia di quella “tradizionale”. Nell’ordine, rispetto alle competitor più agguerrite, mancano l’avviso di scavalcamento involontario di corsia, il dispositivo di riconoscimento pedone e arresto automatico della vettura tramite l’applicazione della massima forza frenante, oltre al sistema in grado di valutare lo stato pisco-fisico del guidatore. C’è però l’Active Pedestrian Protection, che salvaguarda il pedone in caso di urto accidentale sollevando la parte posteriore del cofano motore. Ancora, di serie sono previsti il cruise control attivo, il Forward Collision Warning (avviso di pericolo imminente di tamponamento) e il dispositivo che tramite ammonimenti nello specchietto retrovisore evita pericolosi “tagli” di traiettoria nei confronti delle auto che seguono da vicino. Buoni, ma non tra i migliori del segmento, gli spazi di frenata: 38,6 metri da 100 km/h, 64,5 da 130. L’Audi A6 fa segnare 35,5 e 59,1; la Mercedes classe E 38,1 e 64,1. Ampi, infine, i margini di sicurezza in curva, con l’ESP che tiene a bada ogni eccesso di confidenza.  

0
19/01/2012 12:06
19/01/2012 12:06
lancia, thema, berlina
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: berlina berlina , Lancia Lancia , thema thema