Lexus GS F-Sport - Profilo posteriore
  • pubblicato il 02-05-2013

Lexus GS F-Sport: ecologica lo era già, adesso è molto più sportiva

di Alberto Cavo

Ecologica lo era già, adesso è molto più sportiva

IN BREVE
Il marchio di lusso di Toyota, specializzato nell’offerta di modelliibridi, ora ha deciso di puntare sulpiacere di guidacome dimostra la nuova generazione della GS che continua a rispettare l’ambiente, ma è piùprestazionaledella vecchia serie

Sarebbe bene che i marchi tedeschi drizzino le antenne: dal Sol Levante arriva un nuovo nemico, un concorrente che fa della tecnologia “pulita” il proprio asso nella manica.

Quel colosso della Toyota, infatti, non ha solo Prius, Yaris e Auris da offrire a chi cerca di rendere più ecocompatibile la propria voglia di mobilità.

Ci sono anche leLexus, che ora puntano, più che in passato, anche sul piacere di guida.

Proprio come la nuovaGS 450h, laberlinadi lusso con sistema Full Hybrid di seconda generazione che coniuga al meglio prestazioni, consumi ed emissioni.

L’anima della GS è formata da un motore sei cilindri a benzina a iniezione diretta D-4S da 3,5 litri a “ciclo Atkinson” da 292 CV (si tratta di un classico motore a quattro tempi con la valvola d’aspirazione a chiusura ritardata che incrementa l’efficienza) e da un propulsore elettrico da 200 cavalli.

Dai due cuori sortisce una potenza combinata (che non è la somma) di 345 cavalli, che permette accelerazioni rapidissime (5,9 secondi nello 0-100 km/h), a fronte di un consumo dichiarato di carburante, nel misto, di soli 6,2 litri ogni 100 km (e 145 g/km di CO2) per la versione F-Sport.

Si tratta di un’ibrida sorprendentemente prestazionale, coadiuvata da un’avanzatissima gestione della dinamica di marcia (VDIM) che integra i vari sistemi di frenata, trazione, stabilità e controllo delle sospensioni, a tutto vantaggio della fluidità e della precisione di guida.

Non solo: il divertimento al volante ha tratto giovamento dalla rivisitazione del sistema di ammortizzatori e dal nuovo telaio, più rigido.

La F-Sport è dotata di sospensioni adattive variabili (AVS) che si settano e si regolano tramite un pomello rotante presente sul tunnel centrale.

Inoltre, questa versione, accessoriata con un surplus di gingilli sportivi rispetto all’equipaggiamento classico, include anche il sistema a quattro ruote sterzanti che, monitorando una serie di parametri, gestisce ogni ruota: in questo modo migliorano nettamente la maneggevolezza e la precisione negli inserimenti in curva.

Le modalità di guida selezionabili sono quattro e per ognuna di esse sono previste personalizzazioni che interessano diverse variabili quali la potenza del motore, la velocità di innesto e la selezione delle marce (virtuali, essendo un CVT), la taratura delle sospensioni, il servosterzo elettrico, il climatizzatore e l’interfaccia della strumentazione.

Da una simile abbondanza di dispositivi elettronici la GS trae beneficio sull’asfalto e la sportività è esaltata dalla trazione posteriore.

Si tratta di una concezione inedita rispetto all’ibrido Toyota a cui siamo abituati, perché, se è vero che la GS può muoversi in modalità elettrica nel silenzio più totale (come una Prius) fino a 70 km/h, è altrettanto vero che è capace di scorrazzare nervosamente tra i cordoli di un circuito, regalando emozioni che una berlina ibrida, di solito, non possiede nel suo patrimonio genetico.

Inoltre, potendo sterzare attivamente fino a 2°, il retrotreno mantiene questa Lexus incollata alla strada come se viaggiasse sui binari, aumentando il limite di aderenza.

Difetti? Il cambio automatico a variazione continua E-CVT non è una scheggia (per quanto migliorato, si avverte ancora l’effetto scooter), ma è più efficace negli allunghi e veloce in modalità sequenziale.

A bordo, il lusso domina: l’ampia console con inserti in alluminio accoglie lo schermo a led da 12,3” (il più grande al mondo), optional a 1.200 euro, che può essere integrato con il sistema di visione notturna e con l’head up display.

Questi accessori accrescono la sicurezza, ma anche il costo dell’auto: il Night safety pack, per esempio, è offerto a 9.400 euro (in questo caso prevede già il navigatore).

L’abitacolo può ospitare comodamente cinque adulti.

Il sedile del guidatore dispone di moltissime regolazioni: è facile, anzi istintivo, trovare la posizione ottimale, mentre il nuovo climatizzatore con tecnologia intelligente S-Flow si occupa di mantenere il tasso di umidità e la temperatura alle condizioni ideali.

Le batterie hanno rubato poco spazio al vano bagagli, permettendo di ricavare un volume complessivo di 482 litri, adeguato al tipo di vettura e alle sue misure.

Quanto alla sicurezza, Lexus propone sulla nuova GS dieci airbag e la tecnologia Pre-Crash Safety (ereditata dall’ammiraglia LS), che previene le conseguenze per i passeggeri in caso di collisione imminente, agendo in stretta collaborazione con il cruise control adattivo (mantiene anche la distanza dal veicolo che precede).

Sono presenti, inoltre, il sistema Driver Monitoring (rileva il livello di attenzione del conducente) e la funzione che limita il pericolo il cambio di corsia involontario.

A conferma che la GS è una vera berlina premium, tra gli optional figurano anche i fari anteriori a doppio led (600 euro), tecnologia che aumenta la potenza del fascio.

Il prezzo di listino (70.500 euro) è per pochi fortunati, anche se la dotazione di serie della versione F-Sport è ricca: oltre agli accessori “classici”, questo allestimento è impreziosito dai fari bi-xeno adattivi, dai cerchi da 19” bruniti, dalle ruote posteriori sterzanti, dagli inserti in alluminio, dalla pedaliera sportiva e dall’illuminazione interna a led.

Niente male.

Attenzione, però, al pericolo svalutazione che incombe su questo tipo di auto.

SCHEDA TECNICA
  • Motore
    V6 3.456 cc/elettrico
  • Potenza
    V6 292 CV a 6.000 giri
  • Potenza
    motore elettrico 200 CV
  • Cambio
    automatico CVT
  • Trazione
    posteriore
  • Velocità max
    250 km/h limitata
  • Acc. 0-100 km/h
    5,9 secondi
  • Consumo misto
    16,1 km/l
  • Emissioni CO2
    145 g/km
  • Dimensioni
    4,85/1,84/1,46 m
  • Bagagliaio
    482 litri
IDENTIKIT
Lexus GS F-Sport: ecologica lo era già, adesso è molto più sportiva

L'opinione dei lettori