Che cambio!

Fuori città

Forse non tutti lo sanno ma, nei cromosomi di ogni Mazda, c’è un po’ di sportività. In fin dei conti, è stata l’unica Casa giapponese a vincere la 24 ore di Le Mans nel 1991... Nessuno stupore, allora, per il modo in cui la Mazda 5 affronta le curve. Certo lo sterzo, pur preciso, potrebbe migliorare nel feeling di risposta e all’1.6 turbodiesel non si possono chiedere gli straordinari. Perché i 115 CV sotto al cofano spingono bene fino ai 3.000 giri, ma il carattere dell’erogazione è improntato alla souplesse. Tuttavia, se la si lascia scorrere dolcemente, senza pretendere accelerazioni esagerate, l’auto entra velocemente in curva e s’appoggia solida sulle ruote esterne, seppur con una certa quantità di rollio (ben controllato dal reparto sospensioni). Ultima menzione d’onore va al cambio manuale a 6 marce: rapidissimo, preciso negli innesti e dalla corsa corta, sembra preso in prestito dalla frizzante spiderina MX-5. Chapeau!

0
19/09/2011 13:38
20/09/2011 11:00
mazda, 5, monovolume
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: 5 5 , Mazda Mazda , monovolume monovolume