Ogni cosa al suo posto

Vita a bordo

Se è vero - e lo è - che una MPV si acquista prima di tutto per spazio e praticità, gli ingegneri di Hiroshima si sono prodotti in un sistema semplice, ma quanto mai efficace, in grado di variare la configurazione dell’abitacolo con poche e veloci mosse. Al di là dei due strapuntini annegati nel piano di carico, infatti, il cuore del sistema Karakuri (di serie) è nella seconda fila: la seduta del posto centrale si estrae dal sedile sinistro e, all’occorrenza, può essere sostituita da una pratica vasca portaoggetti (nascosta nel sedile di destra). C’è di più: tutta la seconda fila scorre longi-tudinalmente, permettendo di privilegiare lo spazio per i bagagli o per le gambe dei passeggeri. Che possono accedere con estrema facilità all’abitacolo - grazie alle porte posteriori scorrevoli e apribili elettricamente - disponendo di tanti cm in ogni direzione: solo i due occupanti della terza fila stanno un po’ stretti. Il vano, chiaramente, vive in simbiosi con i sedili: in configurazione 7 posti, lo spazio riservato alle valigie è poco più che da citycar. Migliora, e di molto, se si viaggia in cinque. Peccato, infine, per le (poche) plastiche rigide sparse sulla plancia.

0
19/09/2011 13:44
20/09/2011 11:00
mazda, 5, monovolume
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: 5 5 , Mazda Mazda , monovolume monovolume