Intro

Intro

In epoche dell’automobile neanche troppo lontane, il lancio di un restyling era molto diverso rispetto a quanto accade oggi.

Prendete la nuova classe C Mercedes, sulla quale le novità, più che di contenuti prettamente estetici, sono di sostanza.

Se un tempo si esaltava il facelift, ora si preferisce mettere l’accento su dispositivi e preziosità da segmenti superiori, “ottimizzando” così i grandi investimenti in ricerca e sviluppo richiesti dalle novità tecniche.

In pratica, per quanto riguarda la classe C, se i responsabili del progetto indicano in oltre 2.000 le variazioni rispetto al modello precedente, la lista frutto del nostro test si concentra su alcuni aspetti: ecco dunque (in un pacchetto che costa 900 euro) il Blind Spot Assist (per le manovre di sorpasso) ed il Lane Keep Assist (vi avverte se invadete l’altra carreggiata). Ma non solo.

Questa volta, di serie, sulla classe C è presente l’avvisatore di stanchezza, che abbiamo sperimentato inducendo il sistema a cogliere i segnali di (presunta) spossatezza del conducente.

Durante il test abbiamo saggiato il cruise control attivo ed il Comand Online: diciamo che con questi due dispositivi, l’unica attenzione richiesta al guidatore (fondamentale) è tenere gli occhi bene aperti sulla strada.

0
01/08/2011 22:09
04/08/2011 11:00
mercedes, classe c, sw
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore