Chiede tanto

Prezzo e costi

Da sempre uno dei punti dolenti della Mini, anche sulla Clubman, non si può nascondere, il prezzo è impegnativo. Oltretutto, la lista degli optional s’allunga a dismisura: clima automatico (380 euro), comandi al volante (200), computer di bordo (180), navigatore (1.600), sensori parcheggio posteriori (360), vivavoce Bluetooth (500) sono a pagamento, così come i cerchi in lega da 17” (590 euro), il pacchetto portaoggetti (170 euro), i sensori luci e pioggia (140)... Il consiglio è quello di soppesare attentamente la dotazione e scegliere ciò che serve davvero.

Bene la garanzia: per i primi due anni, come da legge europea, avrete una copertura totale sull’automobile. Poi interverrà la Best4Mini, mano invisibile che proteggerà per altri due anni (e 100.000 km) tutte le parti lubrifricate. Assolutamente di rilievo i consumi: guidando “cum grano salis” si riescono a percorrere circa 16 km con un litro di gasolio. Un risultato lontano dal dato dichiarato, d’accordo, ma pur sempre interessante. Tuttavia, c’è da tener presente che, se ci si fa prendere il piede, le medie possono calare molto velocemente, fin troppo per una piccola turbodiesel. La tenuta del valore nel tempo? Buona, ma non sempre al livello delle altre Mini.

0
27/10/2011 12:03
27/10/2011 12:03
mini, clubman cooper sd
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore