Intro

Intro

Tutto cominciò con l’esigenza di accorciare gli spazi. Esterni, si capisce, per avere più praticità. Senza però sacrificare il carattere libero (leggi carrozzeria alta, trazione a scelta) e disponibilità di centimetri interni a prova di famiglia. La capostipite di questa “generazione di fenomeni” è, manco a dirlo, una jap: la Nissan Qashqai. Anche se Mitsubishi è arrivata un po’ ritardo sulla tabella di marcia, non si può nascondere che la ASX abbia tutte le carte in regola per sfidare le concorrenti a viso aperto. Misure quasi da compatta (la base è quella della Outlander), vestito cattivo e trazione “a la carte”, sfrutta un progetto innovativo, che punta molto sul contenimento dei consumi. Già perché il cuore, l’1.8 DI-D da 150 CV con fasatura variabile, promette percorrenze da citycar grazie anche al sistema Start&Stop. Se massimo risparmio dev’essere, che sia: ecco perché la nostra scelta è caduta sulla due ruote motrici. Soluzione limitante rispetto alla 4x4? Vediamo...

0
09/07/2011 21:13
mitsubishi, asx, suv
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: ASX ASX , Mitsubishi Mitsubishi , SUV SUV