Intro

Intro

Espressioni stupite, facce stralunate, mascelle aperte quasi fino a toccare terra: tra gli appassionati, la GT-R significa questo. Da quando è apparsa, nel 2007, ha suscitato parecchio stupore, perfino tra noi addetti ai lavori: a parte la linea, che sembra presa in prestito dai cartoni animati di Goldrake e Mazinga, è la tecnica a ingolosire. Perché stiamo parlando di un’auto spinta da un V6 3,5 litri biturbo, con trazione integrale e cambio (a doppia frizione) in blocco al differenziale, secondo lo schema Transaxle. Per farla breve, dai 480 CV della prima versione i tecnici Nissan sono riusciti, con il restyling di quest’anno, a raggiungere quota 530, guardacaso, gli stessi di una 911 Turbo S. Rivalissima della GT-R da quando, qualche anno fa, scoppiò la polemica del Nürburgring: la GT-R completò il vecchio Anello Nord in soli 7 minuti e 28; quelli di Stoccarda, dopo un test comparativo con la 911 Turbo, verificarono che non era possibile, accusando Nissan di aver usato componenti speciali. Per tutta risposta, i giapponesi offrirono ai collaudatori Porsche, di casa nella Foresta Nera, un corso guida per imparare i trucchi del “Ring”... Polemiche a parte, di carne al fuoco ce n’è molta: vediamo come questa extraterrestre se la cava sul pianeta Terra.

0
10/10/2011 11:42
gt-r, auto sportive, nissan
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: gt-r gt-r , nissan nissan , sportive sportive