• pubblicato il 27-01-2016

Nissan Pulsar 1.6 DIG-T 190 CV Acenta, la nostra prova

di Francesco Neri

Abbiamo guidato la Nissan Pulsar nella sua variante più sportiva, quella con motore 1.6 turbo da 190 Cv e Allestimento Acenta

PAGELLA
Città
6/10
Fuori città
7/10
Autostrada
7/10
Vita a bordo
8/10
Prezzo e costi
7/10
Sicurezza
9/10
VERDETTO
7.3/10
Verdetto

La Nissan Pulsar, nella versione DIG-t da 190 Cv ha ben poche rivali come auto a tutto tondo. La sua versatilità è in grado di accontentare tutti i padri di famiglia che desiderano un po’ di brio nella guida senza rinunciare al comfort.

A guardarla da fuori si riconosce subito che è una Nissan, soprattutto nel frontale “rubato” alla sorella Qashqai. Nonostante sotto il cofano della versione DIG-t ci siano quasi 200 Cv, la Nissan Pulsar mostra un abito discreto, e rimane l’auto ideale per chi ama passare inosservato ma allo stesso tempo non vuole rinunciare alle prestazioni.

La Pulsar si guida bene, ma il suo vero punto forte è lo spazio a bordo. Per il guidatore - ma soprattutto per i passeggeri posteriori - ce n’è in abbondanza, mentre il bagagliaio di 385 litri è tra i migliori del segmento.

Il motore 1.6 DIG-T da 190 CV spinge con discrezione: regolare, fluido, quasi come un’aspirato. Nella guida tranquilla, grazie alla sua elasticità, non risulta particolarmente assetato per essere un propulsore turbo benzina, ma nella guida sportiva manca un po’ di cattiveria.

Gli interni sono razionali e ben assemblati, sebbene non vantino alcun segno distintivo di una versione più sportiva. Per quanto riguarda la sicurezza, la tecnologia è di primo livello.

Città 6 /10
"Il motore è elastico e silenzioso, due caratteristiche molto apprezzate nella giungla urbana"

Con 439 Cm di lunghezza, la Nissan Pulsar non è l’auto più adatta per girare in città. La visibilità anteriore è buona, ma lo sterzo non è molto diretto e richiede una certa fisicità. La telecamera posteriore con Around Wiew Monitor aiuta nelle manovre, ma svincolarsi nel traffico e parcheggiare non risultano le cosa più semplici del mondo. Il motore invece è elastico e silenzioso, due caratteristiche molto apprezzate nella giungla urbana. Anche il consumo non è male: la Casa dichiara una percorrenza di 7,6 Litri/100 km/h nell’utilizzo cittadino.

Fuori città 7 /10

La Nissan Pulsar DIG-T è la versione più potente della gamma, ma non ha un DNA sportivo. Il 1.6 turbo benzina da 190 CV e 240 Nm di coppia  spinge senza buchi fino alla linea rossa, ma i rapporti lunghi e il peso non proprio piuma della vettura ne smorzano la sportività. Il passo di 270 Cm rende l’auto molto stabile tra le curve, forse anche troppo.

La Pulsar non è lenta, intendiamoci, ma gli mancano quei tratti tipici di una sportiva: il posteriore non si scompone nonostante gli sforzi, lo sterzo è poco diretto, i rapporti sono lunghi e il sound del motore è discreto.

Una volta preso coscienza di questo, la Pulsar si trasforma in un’ottima vettura gran turismo. L’abitacolo è ben insonorizzato, gli ammortizzatori sono un buon compromesso tra comfort e sportività e i consumi sono ottimi (la Casa dichiara 4,6 litri per 100km nell’extraurbano).

Autostrada 7 /10
"A 130 kmh il motore gira a 2.800 giri, rimanendo comunque discretamente silenzioso, mentre i fruscii aerodinamici sono minimi"

La Nissan Pulsar, con il suo bagagliaio capiente (385/1395 dm3) e il tanto spazio a bordo è un’auto perfetta per i lunghi viaggi. In sesta a 130 kmh il motore gira a 2.800 giri, rimanendo comunque discretamente silenzioso, mentre i fruscii aerodinamici sono minimi. Il sedile del guidatore è un posto comodo in cui sedere: la posizione è leggermente rialzata e la visibilità anteriore è buona. Con il cruise control, il sistema di avviso dell’angolo cieco e del cambio di corsia, si macinano chilometri in totale sicurezza. Il serbatoio da 46 litri garantisce una buona autonomia.

 
Vita a bordo 8 /10

Gli interni della Pulsar sono piuttosto sobri: niente orpelli ammiccanti o sedili sportivi, ma una plancia razionale con comandi intuitivi, resa un pelo più accattivante dai pannelli con texture che richiamano la fibra di carbonio. Tuttavia, la plancia presenta qualche scricchiolio e avremmo voluto qualche plastica morbida in più.
Nell’allestimento Acenta della versione in prova c’è quel che serve: di serie troviamo il cruise control con limitatore di velocità e lo schermo touch da 5 pollici, ma al prezzo di 1.650 euro è disponibile in opzione il Teck Pack, che include l’Around View Monitor, il Nissan Connect , il sistema Safety Shield per la frenata automatica d’emergenza, e gli specchietti ripiegabili elettricamente.

Prezzo e costi 7 /10

Il prezzo di 23.690 euro per la Nissan Pulsar 1.6 DIG-T 190 in Allestimento Acenta è interessante. La Peugeot 308 GT, sua rivale più diretta, costa 28.650 Euro, ben 4.960 euro in più. La Nissan è meno emozionante nella guida sportiva, ma si rifà per quanto riguarda lo spazio a bordo e la dotazione. Buoni i consumi: nel ciclo combinato siamo riusciti a percorrere una media di 17 km con un litro.

Sicurezza 9 /10

La compatta di casa Nissan si può permettere di sfoggiare le 5 stelle euro NCAP, mentre i sistemi elettronici per la sicurezza la pongono al vertice della sua categoria. La Pulsar ha un comportamento sincero in ogni situazione e l’ESP è sempre pronto ad intervenire, in modo anche invadente, ad ogni eccesso da parte del guidatore.

I nostri rilevamenti
  • DIMENSIONI
  • Lunghezza
    439 cm
  • Larghezza
    177 cm
  • Altezza
    152 cm
  • Bagagliaio
    385 - 1395 dm3
  • MOTORE
  • Cilindrata
    1618 cc
  • Alimentazione
    Benzina
  • Potenza
    190 CV) a 5600 giri/min
  • Coppia
    240 Nm
  • Trasmissione
    Manuale a 6 rapporti
  • Trazione
    Anteriore
  • PRESTAZIONI
  • 0-100 KM/H
    7,7 Secondi
  • Velocità Massima
    217 km/h
  • Consumo
    5,7 l/100 km
  • Emissioni
    34 (g/km) CO2
  • PREZZO
  • Prezzo
    23.690 Euro
Nissan Pulsar 1.6 DIG-T 190 CV Acenta, la nostra prova

L'opinione dei lettori