Qui va decisamente meglio

Fuori città

Uscita dalle mura cittadine, la 9-5 è decisamente a suo agio. Ai bassi regimi il motore è un po’ assente, però, superati i 2.000 giri, il due litri turbodiesel della 9-5 esplode mettendo in campo tutti i suoi 190 CV. Persino eccessivi per una vetturona elegante come questa. Ma va ricordato che la nostra è la versione Aero, che secondo la Casa ha l’impronta più sportiveggiante. Lo conferma la presenza del comando con le letterine I-C-S che permette di tarare la guida in tre modi diversi. È il DriveSense: Comfort (per viaggi calmi e comodi), Intelligent (per tutte le esigenze) e Sport. Ruotiamo sulla S: la reazione si avverte subito, la 9-5 non diventa un inferno, ma cambia carattere. Il motore è più scattante, il cambio e lo sterzo più reattivi, e le sospensioni s’irrigidiscono. Muta persino la distribuzione della coppia sui due assi, perché la nostra 9-5 è “full optional” e ha anche la trazione integrale (ma esiste pure con le sole ruote motrici anteriori). Insomma, su “S” è più rapida, più “sporca”, più impegnativa. Normalmente, invece, si ha una vettura più neutra e, mentre lo sterzo è discreto, il cambio non brilla per gli inserimenti, e la corsa della leva è un po’ lunga.

0
30/11/2011 12:44
30/11/2011 12:44
saab, 9-5 ttid aero xwd, berlina
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore