Ricca di controlli elettronici

Sicurezza

Se alla Ssangyong volevano stupire con effetti speciali, diremmo che ci sono riusciti mettendo a bordo della nuova Korando tutto quello che riguarda il capitolo della sicurezza passiva, ma non solo. Iniziamo dagli airbag, frontali, da quelli a tendina sia davanti che dietro e per finire quelli laterali. Inoltre, le cinture di sicurezza anteriori hanno il pretensionatore e il limitatore di forza. Sono dotazioni di serie. Discorso analogo per l’elettronica, anche questa di serie: all’ABS è abbinato il controllo della stabilità con antiribaltamento; poi c’è il BAS, che assiste la frenata; il sistema è affiancato dall’EBD, che distribuisce la forza dove le condizioni di emergenza lo indicano. L’elenco prosegue con la partenza assistita in salita, l’attivazione delle luci di emergenza in caso di frenata brusca. Quando le condizioni lo richiedono, a una velocità che non sia superiore ai 40 km/h, c’è la soluzione “lock mode” con il blocco della trazione che viene trasferita in parti uguali tra anteriore e posteriore. Su percorsi estremamente ripidi e sconnessi si “avverte” nitidamente la spinta che viene anche dal ponte posteriore. La conferma di una frenata poco modulabile ce la danno i numeri. A confronto con modelli del suo segmento, la Korando accorcia gli spazi di arresto solo quando si frena ad alta velocità quando il guidatore è portato a premere con più forza sul pedale. Sul fronte della stabilità e della tenuta di strada, il lavoro sulle sospensioni è apprezzabile. Non c’è ancora il crash test, ma il nuovo concetto costruttivo è già una buona premessa per ottenere un risultato positivo.

0
25/09/2011 20:04
28/09/2011 11:00
ssangyong, korado, suv
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: korado korado , ssangyong ssangyong , SUV SUV