Intro

Intro

Facile dire ibrido.

All’atto pratico, invece, le difficoltà e i distinguo si sprecano.

Nelle prime rientra il lavoro di cesello degli ingegneri Toyota, costretti ad alloggiare una tecnologia sofisticata come quella della Prius nell’involucro ben più piccolo della Yaris.

Dilemma risolto compattando il propulsore a benzina: la cilindrata cala da 1,8 a 1,5 litri, l’ingombro scende del 10% e il peso di 16,5 kg.

L’Hybrid Synergy Drive, poi, utilizza un motore elettrico più compatto del 6% e più leggero di 11 kg rispetto a quello della Prius.

Nuove sono anche le batterie al nichelmetallo idruro, le cui celle sono state ridotte da 168 a 120.

Un accorgimento che ha permesso, tra l’altro, di posizionare gli accumulatori sotto il sedile posteriore, senza rubare un centimetro ad abitacolo e bagagliaio, ma solo 6 litri di capacità al serbatoio della benzina (da 42 a 36 litri).

Quanto ai distinguo, la Yaris può fregiarsi della palma di “prima” tra le full hybrid del segmento B, perché la Honda Jazz Hybrid non può fare a meno del motore a benzina per muoversi.

Cosa che alla Toyota Yaris riesce, in modalità EV, per non più di un paio di km, alla velocità massima di 50 km/h.

0
19/09/2012 15:52
19/09/2012 15:52
toyoya, yaris, auto ibrida
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: ibride ibride , Toyota Toyota , Yaris Yaris