Più agile del previsto

Fuori città

I venti centimetri che separano il pianale della Tiguan dal suolo non sono un problema quando si affrontano curve e controcurve.

Anzi, il SUV Volkswagen si comporta piuttosto bene, la sensazione è quella di guidare una berlina compatta. I trasferimenti di carico (1.501 kg) sono, infatti, ben controllati dal lavoro delle sospensioni. Il corpo vettura rolla poco e l’auto resta abbastanza piatta.

Tuttavia, il limite di aderenza si raggiunge in fretta e le ruote motrici anteriori perdono efficacia. L’ASR entra in azione e si perde un po’ di spinta.

Lo sterzo risponde abbastanza bene, ma è demoltiplicato e poco sensibile nei piccoli angoli di rotazione.

Il depotenziamento di 38 cavalli che ha subito il motore (rispetto a quello da 160) si sente soprattutto in salita e nelle manovre di sorpasso, i 122 cavalli fanno quel che possono, ma per riprendere velocità con la quinta e la sesta bisogna essere pazienti.

Per fortuna l’erogazione del motore è dolce e ben spalmata su tutto l’arco rotatorio.

L’ottima modulabilità dei freni e la morbidezza con cui si innestano le 6 marce accrescono la piacevolezza di guida.

Attenzione, non pensate di usare questa vettura in offroad: con la sola trazione anteriore non si va lontani.

0
30/12/2011 11:39
30/12/2011 11:39
volkswagen, tiguan, suv
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: SUV SUV , tiguan tiguan , Volkswagen Volkswagen