Con lei, tutto un altro mondo

Città

Agli sguardi curiosi di passanti e altri automobilisti è facile abituarsi. Molto meno alla spinta del motore elettrico: un attento esercizio di autocontrollo, soprattutto. Perché la i3, al semaforo, è una iena: scatta quasi come una sportiva, con un sibilo surreale che penetra nell’abitacolo. Il rischio è quello di prenderci troppo gusto e azzerare piuttosto in fretta la carica faticosamente accumulata. Oltre che i punti sulla patente...

Come potete facilmente immaginare, viste e considerate le dimensioni da minicar, muoversi nel traffico cittadino non è un problema, nemmeno per quanto riguarda la visibilità. I comandi sono piuttosto leggeri e intuitivi, non c’è nemmeno il cambio a disturbare. Il freno, poi, non si tocca se non in caso di emergenza: il freno motore basta e avanza per fermarsi (e ricaricare preziosa energia per le batterie).

Le sospensioni, forse, potrebbero essere più gentili con la schiena, ma il compromesso raggiunto è comunque accettabile. La metropoli, in definitiva, prende le sembianze del luogo ideale per la i3. Che può perfino parcheggiare senza pagare, così come - in alcune città - transitare sulle preferenziali.

0
25/05/2014 16:36
25/05/2014 16:36
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: BMW BMW , i3 i3 , motore elettrico motore elettrico