Prigionieri del filo (elettrico)

Fuori città

Possiamo dirvi che va fortissimo. Che può contare su uno sterzo da vera BMW, preciso e piuttosto fedele nel comunicare i dettagli dell’asfalto ai polpastrelli. Oppure che si rivela maneggevole sulle strade tortuose, con pochi movimenti della scocca e una grande agilità in tutte le condizioni. Tutto ciò è sacrosanto e risponde a verità: i tecnici dell’Elica sono stati capaci di mimetizzare - anche dal punto di vista dinamico - i kg in eccesso del duo motore elettrico-pacco batterie.

E, anche se hanno optato per pneumatici piuttosto stretti, per migliorare allo spasimo la resistenza al rotolamento, sono riusciti a progettare un’auto ecofriendly ma, allo stesso tempo, divertente da condurre. I nodi arrivano al pettine se il vostro tragitto abituale è piuttosto lungo e articolato. Perché, uscendo dalla città, bisogna fare i conti con un’autonomia piuttosto ballerina, specie se si guida cercando in continuazione le prestazioni.

Oppure se si accende il riscaldamento, che fa sempre perdere qualche km di troppo. Non potendo sfruttare molto (come invece accade nel traffico cittadino) la ricarica proveniente dal rilascio dell’acceleratore, si è costretti a procedere guardinghi, spesso e volentieri in Eco Pro+, con il clima spento e una velocità massima pari a 90 km/h. Nulla di nuovo sotto il sole delle elettriche.

0
25/05/2014 16:37
25/05/2014 16:37
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: BMW BMW , i3 i3 , motore elettrico motore elettrico