Intro

Intro

A vederla così, su quelle gomme strette che paiono gambette fin troppo esili, non sembra un concentrato di tecnologia. Anche con il marchio dell’Elica bianca e blu sul cofano. Eppure, l’oggetto in questione potrebbe diventare il futuro della mobilità, piaccia o no.

Perché, intelligentemente annegate nel pianale, si nascondono batterie in grado di spingere la i3, con una sola carica e secondo BMW, fino a 190 km prima di riattaccarsi alla corrente. Senza dimenticare un motore che, per la prima volta nel campo dell’elettrico di serie, mette ai primi posti della propria scala di valori le prestazioni: con l’equivalente di 170 CV, per capirci, dovrebbe essere facile divertirsi.

Soprattutto se si aggiunge che il peso, grazie all’utilizzo del carbonio per la scocca e ad altri accorgimenti mirati, è stato contenuto dai tecnici di Monaco in soli 1.195 kg. Emissioni zero sì, ma in puro stile BMW. E poi ci sono porte ad armadio, un design futuristico, connessioni sempre più strette con il web e gli smartphone... Insomma, l’elettroshock (in senso buono) è garantito. Resta da scoprire se è tutto oro quel che luccica.

Le carte in regola ci sono, ora non resta che cercare di capire, in qualche giorno di stretta convivenza, come se la cava la i3 nella dura vita del pendolare.

0
25/05/2014 16:34
25/05/2014 16:34
I nostri rilevamenti
Gruppo caratteristicheCaratteristicaUnità di misuraValore

Tags: BMW BMW , i3 i3 , motore elettrico motore elettrico