Prova su Strada

Fiat 500L 1.6 MultiJet: il diesel giusto per la cinquecentona

Il diesel giusto per la cinquecentona

di Adriano Tosi -

Fino a poco tempo fa, l’unico propulsore a gasolio era il multijet 1.3 da 85 cv. da qualche settimana è arrivato anche questo 1.6 da 105 cv, perfetto per le dimensioni e per la missione della indovinata monovolume italiana

Cinquecento sì, ma L come Large.

Un dettaglio non da poco visto che, rispetto alla 500, la carrozzeria è più lunga di 60 cm, più larga di 15 e più alta di 18.

Per non parlare del peso: 1.365 kg contro 980, a parità di motore (1.3 Mjet) e allestimento (Pop).

Tutto questo per dire che l’arrivo del turbodiesel Multijet 1.6 da 105 CV di potenza era proprio quello che ci voleva per la MPV di Torino.

Da un lato, è infatti innegabile che il 1.3 Mjet da 85 CV (che continua a essere venduto) se la cavi bene; dall’altro è vero anche che, se la 500L è l’unica auto di famiglia, un po’ di brillantezza in più non guasta, in particolare con cinque persone e relativi bagagli a bordo.

Il nuovo Multijet 1.6 da 105 CV

Superata un po’ di pigrizia fino a 1.500 giri, il nuovo motore mette in mostra una certa vivacità fino a quota 3.800, soglia oltre la quale si affievolisce improvvisamente, come del resto accade con molti diesel di analoga cubatura e potenza.

Va un po’ peggio rispetto ad alcuni concorrenti, invece, dal punto di vista della rumorosità: le ruvidità tipiche dei quattro cilindri a gasolio sono in questo caso piuttosto spiccate, soprattutto fra i 2.500 e i 3.500 giri.

Peccato, perché per il resto la 500L è ben isolata sia dal rumore di rotolamento dei pneumatici (avvertibile solo sugli asfalti drenanti), sia dai fruscii aerodinamici, nonostante la gommatura 225/45 dell’auto in prova e la sezione frontale imponente.

A proposito di comfort, è ottimo quello garantito dalle sospensioni: solo sulle asperità più secche si avverte qualche scossone, a causa della spalla ribassata delle gomme, mentre in tutte le altre situazioni lo smorzamento è più che buono.

Ciò non significa che l’assetto sia cedevole; anzi, è in grado di offrire una buona precisione di guida.

Le impressioni di guida

Nel misto, la 500L è infatti abbastanza agile, veloce in percorrenza di curva e sicura anche nei cambi di direzione impegnativi.

Quando si arriva al limite di aderenza, la torinese allarga la traiettoria col muso in modo molto graduale e gestibile anche da guidatori poco esperti.

Non male la rapidità dello sterzo in relazione al genere di vettura, peccato solo per lo scarso feeling con le ruote anteriori.

Piccolo difetto, in fondo una 500L si compra per viaggiare rilassati con la famiglia.

Compito che l’italiana assolve con diligenza, grazie prima di tutto alla generosità di cm: i cinque posti sono veri, anche se ad occuparli sono degli adulti.

Dietro, infatti, lo spazio abbonda sia in altezza sia in lunghezza, al punto che se anche il guidatore sfiora i due metri di altezza, le ginocchia di chi siede dietro hanno “aria” a sufficienza.

Per il resto, dal punto di vista ergonomico sembra di essere su una Panda ingigantita ed evoluta: il volante e i relativi comandi di stereo e telefono sono gli stessi, intuitivi, mentre il funzionamento del sistema Uconnect con touchscreen è di immediata comprensione.

Infine, ben regolabile e alta – ovviamente non sportiva – la posizione di guida.

Scheda Tecnica
Motore anteriore trasversale/turbodiesel
Cilindrata/disposizione 1.598 cc/4 in linea
Distribuzione 2 assi a camme in testa/4 valvole
Potenza max/giri 77 kW (105 CV)/3.700
Coppia max/giri 320 Nm/1.750
Alimentazione iniezione diretta, con turbo
Omologazione Euro 5
Trasmissione/Trazione manuale a 6 marce/anteriore
Sospensioni anteriori a schema McPherson
Sospensioni posteriori a ruote interconnesse
Freni ant. a disco ventilati/posteriori a disco
Sterzo con assistenza elettrica
Pneumatici 205/55-16
Peso a vuoto 1.365 kg
Capacità bagagliaio max/min 400/1.310 litri
Capacità serbatoio (litri) 50 l
Velocità max 181 km/h
Acc 0-100 km/h 11,3 sec
Cons urb/extra/mix 18,5/25,6/20,8
Autonomia 1.040 km
Emissione Co2 117 g/km
Bollo 198,66 euro
Costi chilometrici ACI 10.000 km annui/n.d.
20.000 km annui/n.d.
30.000 km annui /n.d.