• pubblicato il 23-07-2014

Ford Fiesta Ecoboost, la prova su strada

Monta il motore migliore del mondo - elastico e poco assetato - ma potrebbe essere più agile nelle curve

PAGELLA
Città
7/10
Fuori città
7/10
Autostrada
7/10
Vita a bordo
7/10
Prezzo e costi
8/10
Sicurezza
7/10
VERDETTO
7.1/10
Verdetto

La Ford Fiesta Ecoboost è una piccola completa: il suo punto di forza è indubbiamente il motore - elastico e poco assetato - ma possiede altre qualità. I guidatori più esperti potrebbero desiderare un po' più di agilità nelle curve ma si tratta di un peccato veniale.

La Ford Fiesta è una delle piccole migliori in commercio nonché una delle più amate dagli automobilisti italiani ed europei. La “segmento B” statunitense esprime il massimo delle sue doti con il motore Ecoboost, un’unità che da tre anni consecutivi si aggiudica (meritatamente) il prestigioso riconoscimento di miglior propulsore in commercio. Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di testarla in questa configurazione nella variante a cinque porte: scopriamo insieme come va.

Città 7 /10
Scatta bene e i sensori di parcheggio (optional) costano poco

Il motore 1.0 turbo benzina a tre cilindri da 100 CV genera una quantità impressionante di coppia (170 Nm) già a 1.400 giri. Queste peculiarità permettono alla Fiesta di partire rapidamente quando scatta il semaforo verde. Le sospensioni rispondono in maniera secca solo sulle buche più profonde mentre in fase di parcheggio bisogna fare i conti esclusivamente con la totale assenza di protezioni per la carrozzeria.

Per evitare “graffietti” sui paraurti della Ford Fiesta Ecoboost consigliamo quindi di acquistare il City Pack (250 euro), un pacchetto di accessori che comprende i sensori anteriori e posteriori e i retrovisori ripiegabili elettricamente.

Fuori città 7 /10

Adattissima ai percorsi extraurbani, offre prestazioni in linea con le rivali (180 km/h di velocità massima e 11,2 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari) e un propulsore che - oltre ad essere molto brioso ai bassi regimi - spinge in maniera adeguata fino a oltre 5.000 giri.

Lo sterzo della Ford Fiesta Ecoboost è reattivo e il cambio a cinque marce - caratterizzato da un ultimo rapporto di riposo - ha una leva maneggevole. Insomma, non si sente l’assenza della sesta. Nelle curve è più rassicurante che divertente: un pizzico di agilità in più non guasterebbe.

Autostrada 7 /10

Non fatevi ingannare dal motore a tre cilindri: la piccola americana è leggermente rumorosa solo a freddo. Nei lunghi tragitti si rivela un’ottima compagna di viaggio: silenziosa e con freni potenti, può vantare una taratura delle sospensioni azzeccata. Un giusto compromesso tra morbidezza e durezza.

Capitolo autonomia: la Ford Fiesta Ecoboost ha un serbatoio di 42 litri e - stando ai dati dichiarati - può percorrere poco meno di 1.000 km con un pieno di benzina. Nella realtà si oscilla tra i 700 e gli 800 a seconda dello stile di guida.

Vita a bordo 7 /10
Quanti pulsanti sulla plancia

La Fiesta non è tra le piccole più versatili del listino ma se la cava: l’abitabilità è nella norma (solo i più alti potrebbero lamentarsi sui sedili dietro) e il bagagliaio (290 litri che diventano 974 quando si abbattono i sedili posteriori) ha una capienza adatta ad una coppia.

La Ford Fiesta presenta delle finiture di buon livello - la plancia è realizzata con plastiche morbide e ben assemblate - ma non brilla alla voce “ergonomia”: la consolle centrale presenta infatti troppi pulsanti e il climatizzatore è posizionato troppo in basso.

Prezzo e costi 8 /10

La Ford Fiesta 1.0 Ecoboost 5p. Titanium del nostro test costa 16.000 euro: un prezzo in linea con la concorrenza abbinato ad una dotazione di serie abbastanza completa che comprende i cerchi in lega da 15”, la chiave con transponder e accensione a pulsante, i fendinebbia, l’indicatore della temperatura esterna e una presa 12V nel tunnel centrale anteriore.

Chi vuole risparmiare sui costi di gestione non potrà inoltre non apprezzare i bassi consumi offerti dal motore, soprattutto sulle strade statali: il valore dichiarato nel ciclo misto è di 22,2 km/l ma si rimane tranquillamente sopra quota 15 anche adottando uno stile di guida allegro.

La garanzia della Ford Fiesta Ecoboost è di soli due anni (il minimo di legge) mentre la tenuta del valore dovrebbe rimanere elevata: stiamo pur sempre parlando di una delle piccole più amate che ospita oltretutto sotto il cofano uno dei propulsori migliori del momento.

Sicurezza 7 /10

La dotazione di sicurezza della Fiesta? Completa. Oltre agli airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia, all’ESP e al controllo di trazione segnaliamo il sistema My Ford Key, che permette di configurare la chiave in modo da limitare la velocità o il volume dell’autoradio. Un dispositivo ottimo per chi, ad esempio, deve lasciare la macchina ad un figlio con poca esperienza al volante.

In sintesi, la Ford Fiesta Ecoboost è un’auto molto sicura: è stabile, incollata all’asfalto e ha una buona visibilità anteriore. Senza dimenticare le cinque stelle nei crash test Euro NCAP.

Scheda tecnica
  • Tecnica
  • Motore
    benzina
  • Cilindrata/disposizione
    999 cc / 3 cilindri in linea
  • Potenza max/giri
    74 kW (100 CV) a 6.000 giri
  • Coppia
    170 Nm a 1.400 giri
  • Omologazione
    Euro 5
  • Cambio/trazione
    manuale a 5 marce/anteriore
  • Capacità
  • Bagagliaio
    290/974 litri
  • Serbatoio
    42 litri
  • Prestazioni e consumi
  • Velocità max
    180 km/h
  • Acc. 0-100 km/h
    11,2 secondi
  • Consumo urbano/extraurbano/misto
    16,9/27,0/22,2 km/l
  • Autonomia
    932 km
  • Emissioni CO2
    105 g/km
  • Costi d'utilizzo
  • Bollo
    190,92 euro
Accessori
  • Alzacristalli elettrici post.
    250 euro
  • Autoradio CD/MP3
    750 euro
  • Cerchi in lega da 15"
    di serie
  • Climatizzatore manuale
    di serie
  • Cruise control
    100 euro
  • Fendinebbia
    di serie
  • Interni in pelle
    1.000 euro
  • Navigatore satellitare
    1.000 euro
  • Sensori di parcheggio ant. e post.
    250 euro
  • Vernice metallizzata
    600 euro
Ford Fiesta Ecoboost, la prova su strada

L'opinione dei lettori